Addio a Marcello Diomedi e al suo record: l'unico a giocare e segnare un gol dalla serie A alla Terza categoria

Domenica 26 Settembre 2021 di Talita Frezzi
Marcello Diomedi aveva 78 anni

JESI - Il mondo dello sport piange Marcello Diomedi, ex giocatore professionista di calcio, che si è spento nella notte tra venerdì e ieri a 78 anni. Militante nella Fiorentina e nel Bari, negli anni Sessanta, ha giocato in tutti i campionati dalla serie A alla terza categoria disputando almeno una partita e realizzando almeno un gol (gli esperti ne hanno contati 35 tra i professionisti di cui 10 rigori).

Un record unico in Italia e in Europa.

 

Era originario di Calangianus, Sassari, ma jesino d’adozione da oltre 40 anni. Appassionatissimo di calcio, anche dopo aver lasciato il calcio agonistico ha continuato a giocare per divertimento. La sua vita era divisa tra lo sport, la famiglia e il sociale: insieme alla moglie aveva aderito all’Unitalsi, in programma una trasferta a Lourdes (era stato per molti anni capo-albergo nei pellegrinaggi).

Ma la malattia è stata impietosa e lo ha strappato all’amore dei suoi cari. Lascia nel dolore la moglie Maria Rita Ricci, la figlia Micaela, i generi Alessandro e Massimo, i nipoti Giulia, Francesca, Leonardo, Gabriele ed Eleonora, la pronipote, i fratelli e le sorelle. Lo piangono tantissimi amici e sportivi. I funerali saranno celebrati martedì 28 settembre alle 10,30 nella chiesa di San Massimiliano Kolbe. Dopo la funzione funebre la salma sarà cremata. La famiglia ha promosso una raccolta fondi in favore dello Iom di Jesi e Vallesina. 

 

Ultimo aggiornamento: 09:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA