Jesi, esce per giocare a bocce
e non torna a casa: 83enne disperso

Esce per giocare a bocce
e non torna a casa:
disperso un 83enne
Esce per giocare a bocce
e non torna a casa:
disperso un 83enne
JESI – Esce di casa per giocare a bocce, ma non torna più: famiglia in ansia per un uomo di 83 anni disperso da ieri sera.
L’uomo si era allontanato a piedi dalla sua abitazione di Piandelmedico, ma non è tornato per la cena: immediate sono partite le ricerche, nel timore di un malore o che l’uomo si fosse perso. Le ricerche nelle notte, concentrate nei pressi del fiume Esino e di borgo Minonna all'uscita della superstrada di Jesi centro, purtroppo non hanno dato esito. Le operazioni sono comunque tuttora in corso e vedono coinvolti Protezione civile, unità cinofile da Macerata e Jesi, vigili del fuoco di Jesi e sommozzatori di Ancona, carabinieri di Jesi e Santa Maria Nuova, volontari da tutta la provincia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 3 Dicembre 2018, 12:02 - Ultimo aggiornamento: 03-12-2018 13:23

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO