Il Covid non fa sconti, salta anche quest'anno il Palio di San Floriano

Lunedì 29 Marzo 2021
Il Covid non fa sconti, salta anche quest'anno il Palio di San Floriano

JESI  - Addio anche quest’anno al Palio di San Floriano. La pandemia costringe al secondo rinvio consecutivo dopo quello del 2020 ma l’Ente organizzatore promette di guardare avanti e di studiare formula e modalità alternative per non perdere del tutto il contatto col pubblico.

 

 

«L’associazione – fa sapere l’Ente Palio- annuncia che, giustamente, il Palio di San Floriano 25esima edizione non potrà essere svolto nemmeno nel 2021 e dovrà attendere ulteriori dodici mesi. In questo periodo però i diversi soci non se ne sono stati con le mani in mano. Un progetto lungo un anno con attività completamente nuove è pronto, appena sarà possibile, a partire». Si punterà sulla collaborazione con il Museo Federico II Stupor Mundi e su iniziative, appena possibili, dedicate a cultura e formazione da un lato e ad arte, collezionismo e tradizioni dall’altro. Nell’attesa di potere recuperare il format tradizionale delle giornate di festa e taverne di maggio.

Intanto nuovo rinvio per la mostra “Raffaello e Colocci. Bellezza e scienza nella costruzione del mito della Roma antica”, pensata per mettere in luce i rapporti fra il grande urbinate e l’umanista jesino Angelo Colocci, coevi nella Roma dei Papi rinascimentale. L’evento si sarebbe dovuto inquadrare nelle celebrazioni raffaellesche del 2020 per i 500 anni dalla scomparsa del Sanzio ma era stato rimandato una prima volta lo scorso autunno. Poi ulteriore rinvio a marzo di quest’anno ma il Covid ha di nuovo impedito l’apertura. Protagonista della Roma del Cinquecento, Colocci ebbe un ruolo fondamentale nell’ispirazione della Stanza della Segnatura, realizzata da Raffaello all’interno delle Stanze Vaticane. Colocci stesso sarebbe fra i personaggi rappresentati nel celebre affresco della “Scuola di Atene”. L’evento beneficia di contributi da Regione (30 mila euro), Comitato nazionale per le celebrazioni raffaellesche (50 mila), Fondazione Cariverona (30 mila). 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA