Autovelox a rotazione su 4 strade pericolose: ecco quali sono i tratti dove da settembre si rischierà grosso

Giovedì 29 Luglio 2021
Autovelox a rotazione su 4 strade a rischio: ecco quali sono i tratti dove da settembre si rischierà grosso

JESI  - Quattro strade a rischio dove, per conformazione, l’automobilista si sente invitato a tenere il piede pesante sull’acceleratore e dove, di conseguenza, si è registrato un alto numero di incidenti. Sono le vie Paradiso, dei Colli, via Ancona e via San Marcello, che ospiteranno a rotazione un autovelox bidirezionale.

Faccia a faccia con i ladri in casa, banda scatenata semina il panico nelle frazioni: «Ci sentiamo assediati»

 

La decisione di installare l’autovelox è stata comunicata dall’Amministrazione comunale che, soprattutto per via Paradiso e dei Colli, aveva assunto questo preciso impegno con i residenti. Le altre due vie sono quelle che, da un monitoraggio quotidiano effettuato tra le ore 7 e le 20, hanno fatto registrare il maggior numero di accertamenti di velocità superiore al limite dei 50 km orari. Nell’ultima seduta di giunta comunale è stato dato mandato alla Polizia locale di avviare una prima fase di sperimentazione dei dissuasori di velocità. Si partirà a settembre, per due mesi. «Nel rispetto delle finalità di un progetto volto a stimolare i cittadini a comportamenti corretti quando si è in strada - fanno sapere dal Comune - l’autovelox sarà uno solo e posizionato a turno nelle quattro postazioni, così da indurre i conducenti di veicoli al rispetto della velocità in ciascuna delle quattro strade, non sapendo dove il controllo sia attivo. L’apparecchiatura, come detto, sarà bidirezionale, in grado dunque di misurare la velocità per entrambi i sensi di marcia».

Per gli automobilisti nessuna sgradita sorpresa: sarà prevista un’apposita segnaletica per informare sulla presenza delle postazioni autovelox, così come una campagna informativa preventiva che metterà nelle condizioni tutti i cittadini di venire a conoscenza della novità introdotta per garantire una maggiore sicurezza in strade. Al termine della sperimentazione, e sulla base di un ulteriore monitoraggio per la verifica dei risultati, la polizia locale provvederà al noleggio per 24 mesi della strumentazione per la misurazione.

 

Ultimo aggiornamento: 14:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA