Un abbraccio e la collanina d’oro sparisce: poi la donna si dilegua in auto

Giovedì 29 Ottobre 2020 di Talita Frezzi
Un abbraccio e la collanina d’oro sparisce: poi la donna si dilegua in auto

JESI -  Ancora un anziano caduto nella trappola di una malfattrice che ha attuato, riuscendoci purtroppo, la famigerata truffa dell’abbraccio. Una tecnica che da diversi mesi non veniva più attuata nella nostra zona, forse anche per i distanziamenti interpersonali che proprio gli anziani sono maggiormente invitati a tenere per loro stessa tutela, a causa della diffusione del Covid.

LEGGI ANCHE:

«Teatri, stop inaspettato. Si rischia seriamente di scomparire». Anche il sindaco scende in campo

 

 

E invece ieri mattina un pensionato c’è cascato. Il lockdown, la pandemia e questo sconvolgimento della vita ci ha resi tutti più soli, quando gli si è parata davanti la possibilità di scambiare quattro chiacchiere, l’uomo l’ha colta al volo, in buona fede. E’ successo a metà mattinata, in uno dei più popolosi quartieri cittadini. Il pensionato, residente nel quartiere, stava passeggiando da solo forse per godersi la bella giornata di sole. E’ stato avvicinato da una donna, sconosciuta, che con modi gentili e affabili ha tentato un approccio, riversando sull’anziano una marea di chiacchiere dal tono sempre più confidenziale. Improvvisamente, quella valanga di risatine, battute e sorrisini ammiccanti sono esplosi in un improvviso abbraccio, stretto, da cui l’uomo insospettito, ha cercato di divincolarsi. A quel punto la predatrice ha strappato via la collanina d’oro che il pensionato portava al collo. E’ fuggita salendo a bordo di un’auto, forse condotta da un complice. L’anziano ha lanciato l’allarme al 112 e sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Jesi, che hanno sentito la testimonianza della vittima e avviato le indagini. Sembra che la donna sia scappata a bordo di una Skoda di colore grigio, ma il pensionato - sotto choc per quell’aggressione - non sarebbe riuscito a memorizzare la targa. A supporto delle indagini, le telecamere comunali poste in zona che saranno analizzate e scandagliate. Si raccomanda massima prudenza soprattutto agli anziani. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA