A 20 anni guidava dopo una notte di festa strafatto di alcol: i suoi valori erano sei volte superiori al limite

A 20 anni guidava dopo una notte di festa strafatto di alcol: i suoi valori erano sei volte superiori al limite
A 20 anni guidava dopo una notte di festa strafatto di alcol: i suoi valori erano sei volte superiori al limite
di Talita Frezzi
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Novembre 2021, 06:00

JESI -  Il culmine di una notte di festa tra brindisi (tanti) e allegria è stato la paletta della pattuglia dei Carabinieri che intimava l’alt e una denuncia per guida in stato d’ebbrezza con il contestuale sequestro della vettura. Notte brava quella di sabato per tre uomini, tutti giovanissimi e residenti nella Vallesina, che si sono messi al volante dopo aver bevuto troppo. 

 


Nell’ambito di mirati controlli preventivi volti a prevenire e contrastare il fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera”, disposti dal comando Compagnia carabinieri di Jesi su tutti i 19 Comuni della Vallesina di competenza, nella notte tra sabato e domenica sono stati sottoposti a controllo 190 veicoli e 240 persone identificate. Di queste, 3 sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza. Uno dei tre denunciati è un ventenne, che stava tornando a casa dopo aver trascorso la serata in giro con gli amici. Sottoposto ad alcoltest è risultato positivo, addirittura con un tasso alcolemico superiore ai 3 gr/litro, elevatissimo considerando che la soglia consentita è di 0,5 gr/litro. 


Il giovane è stato fermato dai carabinieri a Jesi, mentre era al volante della sua auto. E’ stato denunciato e la vettura sottoposta a sequestro come pena accessoria. Altri due giovani sono finiti nei guai per lo stesso motivo. I militari hanno eseguito il controllo alla circolazione stradale attraverso posti di blocco istituiti sulle principali arterie stradali di collegamento con Jesi e in città. Il dispositivo - che sarà ripetuto nel corso dei prossimi fine settimana - ha visto impegnate 63 pattuglie dislocate nei vari Comuni nelle diverse fasce orarie.

Nel corso delle attività elevate 53 contravvenzioni al Codice della strada e sequestrati due autoveicoli come pene accessorie. All’attività dei carabinieri della Compagnia di Jesi si affianca quella degli agenti del Commissariato che hanno predisposto servizi di controllo e ordine pubblico. Otto gli equipaggi impegnati nell’identificazione di 40 persone e nel controllo di 15 veicoli. Nell’ambito della movida non si sono registrati problemi, tanto che nessuna chiamata è pervenuta alla sala operativa. Unico intervento degli agenti, domenica all’alba lungo via San Marcello per il ribaltamento di una vettura con due giovani a bordo, poi soccorsi dal 118. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA