Incassava i soldi dei clienti alle Poste
ex dipendente condannato a 3 anni

Incassava i soldi dei clienti
ex dipendente delle Poste
condannato a 3 anni
ANCONA - Avrebbe truffato almeno cinque clienti della sua filiale, veicolando i loro soldi sul suo conto corrente. In alcune occasioni, sostiene la procura, la transazione di denaro sarebbe stata eseguita dopo aver indotto i correntisti (quasi tutti anziani) a sottoscrivere operazioni bancarie che avevano il solo scopo di favorire colui che tra il 2013 e il 2014 avrebbe messo le mani su circa 100mila euro. Per farlo, avrebbe approfittato della sua posizione da dipendente dell’ufficio postale di Fabriano. Tra i beffati, risulta esserci anche la nipote dell’impiegato, un 58enne licenziato in tronco dalle Poste dopo l’inchiesta fatta partire dalla magistratura con la segnalazione degli ammanchi nei conti delle vittime. 

L’uomo, di cui si sarebbero perse le tracce a seguito della perdita del lavoro, è finito sul banco degli imputati con la duplice accusa di appropriazione indebita e falso. Ieri si è concluso il processo a suo carico dove il giudice Maria Elena Cola lo ha condannato a scontare tre anni di carcere solamente per il reato di appropriazione indebita. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Marzo 2019, 06:17 - Ultimo aggiornamento: 23-03-2019 06:17

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO