Il soprintendente al sindaco
"Via le bancarelle dalla piazza"

Venerdì 21 Marzo 2014
Il soprintendente al sindaco "Via le bancarelle dalla piazza"

LORETO - "Abbiamo invitato formalmente il sindaco di Loreto ad ottemperare alla rimozione definitiva delle bancarelle dalla Piazza della Madonna".

Lo annuncia il soprintendente ai Beni architettonici Stefano Gizzi, segnando un nuovo passaggio della guerra dei banchetti di articoli religiosi e gadget turistici che oppone la Soprintendenza e la Delegazione pontificia ai venditori ambulanti e all'amministrazione comunale lauretana.

Il provvedimento, fa sapere Gizzi, è stato adottato in base al Codice dei beni culturali e del paesaggio e alla Direttiva del ministro per i Beni e le attività culturali concernente l'esercizio di attività commerciali e artigianali su aree pubbliche in forma ambulante o su posteggio, nonchè di qualsiasi altra attività non compatibile con le esigenze di tutela del patrimonio culturale.

"L'esercizio delle attività sopra menzionate - rimarca - determina la compromissione delle esigenze di tutela del patrimonio culturale, in quanto confliggente, oltre che con la corretta conservazione e protezione, anche con la salvaguardia dell'aspetto e del decoro dei beni e del significato culturale da essi espresso e rappresentato. Inoltre, lo svolgimento di attività non compatibili (la piazza è diventata un suq, con tutto il rispetto per i mercati arabi) impedisce di assicurare livelli di valorizzazione qualitativamente adeguati allo straordinario valore dei beni interessati, con effetti pregiudizievoli anche sullo sviluppo e la promozione del turismo culturale".

Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 15:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA