Il sogno per suo figlio più forte della malattia: Roberto si spegne solo dopo il passaggio del suo Davide dalla Giovane Ancona ai “prof” dell’Ascoli

Il sogno per suo figlio più forte della malattia: Roberto si spegne solo dopo il passaggio del suo Davide dalla Giovane Ancona ai prof dell Ascoli
Il sogno per suo figlio più forte della malattia: Roberto si spegne solo dopo il passaggio del suo Davide dalla Giovane Ancona ai “prof” dell’Ascoli
2 Minuti di Lettura
Martedì 18 Febbraio 2020, 11:50

ANCONA - La più terribile delle notizie. Il sogno per suo figlio più forte della malattia: Roberto si spegne dopo il passaggio del suo Davide dalla Giovane Ancona ai “prof” dell’Ascoli.

"La grande famiglia della Giovane Ancona - dice il comunicato - si stringe attorno a Davide Paglialunga per la perdita dell’amato papà.
Un lutto inconsolabile quello che ha colpito questa mattina il nostro Davide, cresciuto e amatissimo in Biancorosso, proprio recentemente passato per la sua bravura e le sue qualità all’Under 15 dell’Ascoli Calcio 1898 FC SpA.
E' venuto a mancare, a causa di una malattia contro la quale combatteva con coraggio da tempo, Roberto Paglialunga, il papà di Davide.

Roberto ha seguito in questi anni il figlio passo passo, con amore e dedizione, fino all’ultimo, nonostante le sue condizioni di salute. È riuscito giusto in tempo a vedere coronato il sogno del suo ragazzo: passare a una squadra professionistica, l’Ascoli Calcio 1898 FC SpA. Poi il suo cuore si è fermato, ma siamo certi che fosse ricolmo d’orgoglio e di emozione proprio grazie al suo Davide.

La Scuola Calcio Giovane Ancona, a partire dal Patron Sergio Schiavoni, dal Presidente Franzoni, dalla Vice Lorella Belvederesi, e dallo staff tecnico guidato da Mister Santini, si stringe attorno a Davide e alla sua famiglia.
Un lutto che supera ogni campanilismo e ogni colore, unendo due piazze storicamente rivali.
Rivolgiamo infatti un sentito grazie anche all’Ascoli Calcio 1898 FC SpA - Settore Giovanile che ha dedicato a Davide, pur arrivato da pochi giorni nella compagine bianconera, un commosso pensiero sui propri canali social".

© RIPRODUZIONE RISERVATA