Halloween, tutto sotto controllo: funziona l'opera di prevenzione disposta dal questore sia ad Ancona che a Senigallia

Halloween, tutto sotto controllo: funziona l'opera di prevenzione disposta dal questore sia ad Ancona che a Senigallia
Halloween, tutto sotto controllo: funziona l'opera di prevenzione disposta dal questore sia ad Ancona che a Senigallia
2 Minuti di Lettura
Martedì 1 Novembre 2022, 16:31 - Ultimo aggiornamento: 16:36

ANCONA - Nonostante il gran numero di presenze registrate sia nel capoluogo che in provincia, i dispositivi di sicurezza e ordine pubblico programmati dal Questore di Ancona, hanno consentito il regolare svolgimento di tutte quelle iniziative ed eventi legati alla festa di Halloween.

Bambini, famiglie, ma anche moltissimi gruppi di giovani che, grazie ai presidi di Polizia disposti, hanno potuto prendere parte ai festeggiamenti senza far riscontrare criticità.

Per la serata del 31 ottobre, nel capoluogo dorico, e in particolare in Piazza del Papa, è stato predisposto un servizio di controllo appiedato, unitamente all’Arma dei Carabinieri e la Polizia Locale. La piazza ha raccolto circa 350 persone e non è stata evidenziata alcuna anomalia connessa a fenomeni delittuosi o critici per la sicurezza pubblica.

A Senigallia

A Senigallia, è stato previsto uno specifico servizio di controllo interforze cui hanno preso parte gli operatori del Commissariato, la Squadra Cinofili, i Carabinieri, la Guardia di Finanza e la Polizia Locale. Grazie al presidio, sia nella zona del centro cittadino, che nei locali più in voga - che hanno visto la presenza di almeno tremila giovani – non sono sorte particolari problematiche per l’ordine e la sicurezza pubblica. Durante quest’ultimo servizio sono state controllate 112 persone e 55 veicoli, sono state elevate tre contravvenzioni al Codice della Strada e contestati due art. 688 cp per ubriachezza molesta. Il Questore Capocasa: «Dispositivi di sicurezza per prevenire, anticipare gli episodi delittuosi e i comportamenti di inciviltà che possono incidere negativamente sulla sulla qualità della convivenza civile e sul vivere ordinato della nostra Comunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA