I ladri colpiscono in serie sulla stessa via. Colf se ne trova uno in pieno giorno nel giardino della casa in cui lavora

Venerdì 31 Luglio 2020 di Arianna Carini
I ladri colpiscono in serie sulla stessa via. Colf se ne trova uno in pieno giorno nel giardino della casa in cui lavora

NUMANA - Non si arresta l’ondata di furti nella Riviera del Conero e Valmusone. I ladri sono tornati in azione giovedì notte a Marcelli e contemporaneamente a Loreto. Sventato invece dalla donna delle pulizie un colpo in via del Torrente a Numana, in pieno giorno.

LEGGI ANCHE:
Febbre al rientro dalle ferie, è positivo al Covid. E' un addetto alla raccolta rifiuti, scatta l'allarme

Avis in lacrime per la scomparsa di Maria Assunta, 48 anni, mamma di due ragazze

Gli elementi fino ad oggi raccolti dagli investigatori, che ormai da settimane stanno verbalizzando denunce anche a Sirolo, Camerano, Osimo e Castelfidardo, tracciano il profilo di una banda specializzata in furti in abitazione che programmerebbe più blitz in simultanea in zone diverse, costringendo le forze dell’ordine a dividersi sul territorio.
 

I blitz
Ladri che puntano alla quantità accontentandosi di refurtive di esiguo valore, senza farsi troppi scrupoli nell’introdursi in casa mentre i proprietari sono all’interno. Così è successo nella notte tra giovedì e venerdì a Marcelli, dove i tentati furti sono stati più di uno, e in almeno un caso, in via Ischia, i malviventi sono stati sorpresi e costretti alla fuga dai residenti destati dai rumori. Mercoledì, attorno alle 14.30, è stata la collaboratrice domestica a cogliere di sorpresa un uomo che si aggirava nel giardino dell’abitazione dell’anziana per la quale lavora. Alla vista della donna, lo sconosciuto è scappato saltando il muretto della proprietà privata in via del Torrente a Numana, ovvero la discesa che collega via Flaminia, all’altezza dell’autoscuola Carloni, a via del Porto accanto al pub Nuvola Rossa. Da brividi il racconto pubblicato invece sui social da una mamma di Loreto. Giovedì fra le 22 e le 22.30 in via Ariosto a Villa Musone «hanno provato ad entrare in diverse case. Sono riusciti in un appartamento dove hanno fatto un buco nel muro della camera. Sono intervenuti anche i vigili del fuoco perché in un altro appartamento si sono chiusi dentro e il proprietario non riusciva ad entrare».

I testimoni
Una scena avvenuta sotto gli occhi di alcuni ragazzini, fra cui la figlia, che stavano giocando in strada, hanno sentito rumori strani e intimoriti si sono rifugiati da un vicino. «Fanno paura per la sfrontatezza – scrive la donna -. Cercano ovunque, quelle non sono case di persone ricche. Abbiamo avuto tanta paura per i nostri ragazzi che erano lì fuori». Ladri in azione la stessa notte anche in via Fonte delle bellezze, sempre a Villa Musone. Qui i malviventi hanno depredato un’abitazione al piano terra mentre la proprietaria era nell’altra stanza. La notte prima l’allarme è suonato nelle frazioni di Villa Costantina e Montorso per un totale di 5 appartamenti visitati in circa due ore, mentre domenica è stata la volta di Costabianca. Furti messi a segno probabilmente dai soliti ignoti che martedì hanno passato in rassegna anche la periferia di Camerano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 10:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA