Fuggono di casa per andare in discoteca
Una madre si azzuffa con figlia e nipote

Fuggono di casa per andare
in discoteca: una madre
si azzuffa con figlia e nipote
SENIGALLIA - Figlia e nipote scappano da casa per andare in discoteca, una madre le raggiunge con altri connazionali e scatta la rissa. Coinvolte anche due guardie giurate, minacciate con una bottiglia. Accerchiate da una ventina di ivoriani, si sono sentite rivolgere frasi del tipo “bianchi schifosi” e “poliziotti del cavolo, non sapete fare il vostro lavoro”. 

I due erano intervenuti alla stazione ferroviaria per dividere tre donne che si stavano azzuffando. Una 40enne della Costa d’Avorio che aveva raggiunto la figlia 20enne e la nipote coetanea, che si erano allontanate da casa nel pomeriggio senza chiedere il permesso e senza dare più notizie. Volevano andare in discoteca. Una bravata insomma. Appena apprese le loro intenzioni, la donna si è precipitata in stazione. Violenta la scena che hanno descritto i presenti. C’erano molti ragazzi in attesa del bus per andare in discoteca. Era quasi mezzanotte. La madre, arrivata come una furia, ha raggiunto la figlia, che si trovava davanti alla pensilina in attesa della navetta insieme a molti giovani.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 2 Novembre 2018, 06:10 - Ultimo aggiornamento: 06:10