Addio a Marco Di Giusto, commerciante ambulante e tifoso biancorosso: sconfitto da un male a 52 anni

Giovedì 9 Dicembre 2021
Marco Di Giusto aveva 52 anni

ANCONA - Aveva scoperto la malattia un anno fa. L’ha combattuta con coraggio, circondato dall’affetto della famiglia e degli amici. Ma il destino spietato ha avuto la meglio. È morto martedì a 52 anni Marco Di Giusto, hobbista e rappresentante di commercio. Un volto noto anche negli ambienti calcistici: negli anni d’oro dell’Ancona, era stato tifoso e uno dei componenti più attivi della Brigata 118°, club fondato nel 2000 dopo la promozione in serie B dei dorici nel memorabile spareggio di Perugia contro l’Ascoli, deciso da un gol di Mirko Ventura ai supplementari, proprio al minuto 118.

 

La vita l’aveva poi allontanato dai colori biancorossi. Dopo il matrimonio con la moglie Sonia, si era trasferito a Montoro, frazione di Filottrano. Per molto tempo è stato promoter per conto di un’azienda specializzata in prodotti alimentari per il controllo del peso. Poi aveva deciso di dedicarsi all’hobbistica, aprendo “La vecchia soffitta”, un outlet di prodotti vintage, tra fumetti, libri, oggettistica. Con la sua bancarella partecipava a molti mercatini dell’usato e dell’antiquariato.

Dopo aver conosciuto Sonia, quella che poi è diventata sua moglie, la sua vita è cambiata in meglio. Una relazione stabile, duratura, suggellata dal matrimonio. La terribile malattia, scoperta un anno fa, è stata un fulmine a ciel sereno. Marco l’ha affrontata con dignità e coraggio, circondato dal calore dei suoi affetti più cari. Nonostante negli ultimi mesi le sue condizioni fossero peggiorate sensibilmente, non ha mai perso la voglia di combattere, dettata dall’amore per la vita, per la compagna e per Andrea, il figlio di lei. Ma purtroppo, i medici non hanno potuto salvarlo.

«Ciao amore mio, la malattia ti ha portato via e ancora non posso crederci: continuo ad amarti fino all’infinito», è il commovente messaggio postato dalla moglie su Facebook. Marco lascia la mamma Carolina, il fratello Mirko e le sorelle Teresa e Sabrina. I funerali si terranno domani (venerdì 10 dicembre) alle 10,30 nella chiesa del Sacro Cuore a Montoro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA