Fermato alla guida di un camion
pieno di elettrodomestici rubati

Fermato alla guida
di un camion ​pieno
di elettrodomestici rubati
ANCONA - Nella notte tra domenica e lunedì, i poliziotti della Squadra Mobile e dell’Ufficio di Polizia di Frontiera di Ancona, collaborati nelle fasi operative dalla Polizia Stradale, hanno eseguito un fermo di persona gravemente indiziata di delitto per ricettazione aggravata. Il provvedimento è stato applicato nei confronti di un 52enne di origini pugliesi sorpreso mentre trasportava un autoarticolato di 13,5 metri, carico di refurtiva, asportata durante la scorsa notte da un centro di stoccaggio merci di Gaggiano, nella periferia milanese.
 


Da quanto ricostruito dagli investigatori dorici, il camion avrebbe raggiunto la ditta lombarda nella tarda serata di domenica e, nottetempo, sarebbe stato caricato di refurtiva asportata dalla ditta, attraverso una finestra di piccole dimensioni per eludere le zone sottoposte agli allarmi volumetrici. Il trasbordo così operato, ha richiesto sicuramente molto tempo (almeno otto ore) e numerosa “forza lavoro” da parte di plurimi componenti del sodalizio delinquenziale che avrebbero organizzato e partecipato al grosso furto.

 

La merce rubata, del valore complessivo di circa 100.000 euro, composta da elettrodomestici (aspirapolveri, forni a microonde, spremiagrumi ecc), appena stipata all’interno del camion, avrebbe dovuto raggiungere la sua destinazione, probabilmente una località pugliese per poi essere riciclata sul territorio. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, dopo aver disposto la collocazione in carcere dell’autotrasportatore, ha chiesto la convalida del Fermo al Giudice per le indagini preliminari. Ieri mattina il gip dopo aver convalidato il provvedimento, ha collocato l'uomo agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 10 Ottobre 2019, 11:05 - Ultimo aggiornamento: 10-10-2019 11:15

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO