Litiga in un esercizio commerciale e si scaglia contro i carabinieri, arrestato operaio romeno

Venerdì 20 Agosto 2021
I controlli dei carabinieri di Ancona

FALCONARA - Litiga in un esercizio commerciale e all'arrivo dei carabinieri si scaglia contro i militari e finisce la notte agli arresti domiciliari. Protagonista un operaio romeno 30enne che alle 4.45 di questa mattina ha alzato la voce e non solo con un'altra persona nei pressi di un esercizio commerciale di  Castelferretti. Un parapiglia che ha svegliato molte persone che hanno dato l'allarme al numero di emergenza unico del 112.

Sul posto è intervenuta una pattuglia del Norm della Compagnia di Ancona che ha sedato gli animi e accertato che poco prima i due  erano venuti alle mani per futili motivi, senza riportare gravi conseguenze tanto da rifiutare entrambi le cure mediche. Durante le fasi di identificazione uno degli autori, il 30enne romeno, in evidente stato di alterazione dovuta all’ingestione smodata di alcool e con i segni della precedente colluttazione, escoriazioni e indumenti macchiati di sangue, è andato in escandescenza scagliandosi senza una ragionevole motivazione contro i militari procurandogli lievi lesioni refertate dal pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Torrette.


La pronta reazione dei militari ha evitato ulteriori conseguenze, pertanto il 30enne è stato prima immobilizzato, poi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate e infine accompagnato, al termine delle formalità di rito, presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, come disposto dal procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Ancona.


Questa mattina si è svolto il rito direttissimo, il 30enne è comparso davanti al giudice monocratico Maria Elena Cola, del tribunale dorico, che ha convalidato l’arresto e, quindi, tenuto conto della richiesta dei termini a difesa richiesti dal legale di fiducia, ne ha disposto la scarcerazione rinviando il processo ad ottobre.

Ultimo aggiornamento: 13:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA