Follia al ristorante: ubriaca tira i capelli e stringe le mani al collo di una bimba. Arrivano i vigili e la 57enne si denuda

Giovedì 1 Luglio 2021
Falconara, follia al ristorante: ubriaca tira i capelli e stringe le mani al collo di una bimba. Arrivano i vigili e la 57enne si denuda

FALCONARA - Follia al ristorante: si alza all’improvviso e aggredisce una bambina di 11 anni, al tavolo con la sua famiglia, tirandole i capelli e stringendole le mani intorno al colo. Quando viene raggiunta dalla polizia locale di Falconara si denuda per protesta. Protagonista una 57enne residente in Vallesina, che oltre a essere stata denunciata dai genitori della piccola è stata sanzionata per 102 euro per ubriachezza molesta e per 400 euro per aver commesso atti che offendono la pubblica decenza. 

Si schianta con la moto contro il guardrail della rampa di uscita dall'autostrada A14: muore un centauro

 

Il fatto è avvenuto nel weekend e nei giorni successivi sono state formalizzate denunce e sanzioni. Tutto è iniziato sabato attorno alle 22.30 quando la 57enne, a cena in un ristorante di Falconara, all’improvviso si è avvicinata a una bambina che stava mangiando poco distante con i genitori e le sorelline, l’ha sorpresa alle spalle, le ha tirato i capelli e le ha stretto le mani attorno al collo. Tutto senza un motivo logico. I genitori e il proprietario del ristorante hanno fatto allontanare la donna e hanno chiamato il comando di polizia locale di Falconara, che in pochi minuti ha inviato una pattuglia. La donna è stata rintracciata poco distante, all’incrocio tra via Bixio e via Roma. Era semincosciente e quando è stata svegliata è stato chiaro agli agenti il suo stato di ubriachezza: aveva un forte alito vinoso, difficoltà a parlare e a tenersi in equilibrio.

Gli uomini del comando falconarese le hanno chiesto i documenti per identificarla e come reazione la 57enne si è tolta la maglietta e si è messa a camminare per via Bixio. La donna è stata sanzionata dalla polizia locale per ubriachezza molesta e per violazione dell’articolo 19 del nuovo regolamento di polizia urbana, che alla lettera A censura gli «atti che possono offendere la pubblica decenza». Nei giorni successivi i genitori della bambina aggredita si sono presentati al comando di piazza del Municipio e hanno denunciato la 57enne per percosse e lesioni personali. Gli agenti hanno acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza del ristorante per ricostruire la sequenza dell’aggressione. I fatti sono accaduti al di fuori dell’area individuata  per l’applicazione del Daspo urbano, ma il comando di polizia locale invierà al questore la richiesta di adottare il foglio di via obbligatorio da Falconara nei confronti della 57enne.

«La filosofia che sta alla base del nuovo regolamento di polizia urbana – dice l’assessore alla Polizia locale Raimondo Baia – è quella di tutelare il quieto vivere anche attraverso l’inasprimento delle sanzioni nei confronti di chi tiene comportamenti particolarmente molesti. La risposta della polizia locale di Falconara, anche in questo caso, è stata immediata».

Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 09:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA