Falconara, Fa strage di auto e va a casa a dormire: «Colpo di sonno». Trovato e denunciato (con maxi multa)

Fa strage di auto e va a casa a dormire: trovato e denunciato (con maxi multa)
Fa strage di auto e va a casa a dormire: trovato e denunciato (con maxi multa)
di Stefano Rispoli
3 Minuti di Lettura
Martedì 5 Luglio 2022, 03:05 - Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 08:12

FALCONARA Fa strike di veicoli in sosta, si ferma, abbandona la sua auto sul ciglio della strada e se ne va a casa a dormire. A svegliarlo ci hanno pensato i carabinieri, che l’hanno invitato a tornare subito sul luogo dell’incidente per poi multarlo e denunciarlo. A finire nei guai, un 34enne originario del Bangladesh, residente a Falconara.

«Tornavo dal lavoro e ho avuto un colpo di sonno», si è giustificato con i militari della Stazione di Collemarino, intervenuti sul posto. 

Il filotto 

Lo schianto è avvenuto alle prime luci del giorno di domenica. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il bengalese, rientrando a casa dopo il turno di notte, mentre percorreva via Bottego ha perso il controllo della sua Opel, ha sbandato ed è finito contro alcune auto in sosta. Con grande sorpresa di chi, spaventato dal frastuono, si è affacciato alla finestra o è sceso in strada per vedere cosa fosse successo, l’uomo, rimasto illeso, invece di fermarsi e sollecitare l’intervento delle forze dell’ordine, ha preferito abbandonare in strada la sua auto, pesantemente danneggiata nella parte anteriore e con una ruota in meno, per poi tornarsene a casa a piedi per riposare. I testimoni hanno subito contattato il numero unico d’emergenza 112 per segnalare quanto avvenuto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Collemarino che in poco tempo sono riusciti a risalire al proprietario della Opel incidentata. Il 34enne, svegliato dalla telefonata dei militari, è tornato sul posto per essere coinvolto nei rilievi. Ha spiegato di essersi addormentato alla guida perché era stanco, dopo il turno di lavoro. Ma la giustificazione non gli è bastata per scongiurare una multa salata e una denuncia per la fuga 

© RIPRODUZIONE RISERVATA