Il sindaco convoca Anas Marche per la messa in sicurezza della Statale 16 dopo l'incidente mortale di sabato

Lunedì 24 Gennaio 2022
Il sindaco convoca Anas Marche per la messa in sicurezza della Statale 16 dopo l'incidente mortale di sabato

FALCONARA - Faccia a faccia tra il Comune e l’Anas sulla messa in sicurezza del tratto di Statale 16 che attraversa Fiumesino, dove sabato pomeriggio ha perso la vita una residente di 52 anni. Nella mattinata di oggi, lunedì 24 gennaio, il sindaco Stefania Signorini ha convocato formalmente al Castello i vertici di Anas Marche per affrontare l’annosa problematica degli attraversamenti pedonali e della scarsa illuminazione della strada in corrispondenza dell’abitato.

 

L’incontro, urgentissimo, è previsto per domani alle 15. Il sindaco a nome dell’amministrazione comunale esige la realizzazione di percorsi sicuri per i pedoni, in particolare di un attraversamento nella zona nord di Fiumesino, dove è presente una fermata dell’autobus che però è distante dal sottopasso appena ristrutturato, situato all’altezza della ex caserma Saracini (quindi all’estremità sud). Per rendere il percorso sicuro per i pedoni è necessaria anche l’illuminazione, attualmente assente.

La questione è stata affrontata sin da fine 2018 dall’amministrazione comunale, che aveva chiesto ad Anas Marche di mettere in sicurezza il tratto di strada che attraversa il quartiere. Il sindaco aveva poi contattato telefonicamente, più volte, i vertici dell’azienda per le strade, affinché tecnici comunali e dell’Anas potessero fare un sopralluogo congiunto in modo da trovare soluzioni.

«Sono addolorata e indignata per quanto accaduto – dice il sindaco Stefania Signorini – e sono vicina ai familiari di Fatma e a tutti i residenti di Fiumesino, la comunità che da anni aveva accolto questa famiglia. Il quartiere si affaccia sulla Statale e chi vi abita ha diritto di attraversare la strada senza il rischio di perdere la vita, visto che l’abitato è servito da mezzi pubblici che si fermano proprio sulla Statale».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA