Falconara, provoca un incidente e poi scappa: identificato il professionista pirata

Domenica 27 Ottobre 2019
Provoca un incidente e poi scappa: identificato il professionista pirata
FALCONARA  - Guai scappare dopo aver provocato un incidente, per un paio di ottime ragioni: è moralmente riprovevole e può essere economicamente non proprio conveniente. Lo sa bene il professionista che era fuggito dopo aver provocato un incidente in via del Consorzio e che in pochi giorni è stato rintracciato dalla polizia locale, che per trovarlo ha spulciato i registri dell’anagrafe e passato al ralenti le immagini delle telecamere puntate sulla zona industriale.


Civitanova, a zig zag in centro all'alba, centra tre auto in sosta e fugge: trovato e denunciato

Gaetano muore a 22 anni: trovato in un parcheggio con una ferita in testa. Forse investito da un'auto pirata
 

A lui, falconarese di 32 anni, che quel giorno era alla guida dell’auto intestata a un familiare residente fuori regione, i vigili hanno presentato il conto: multa da 303 euro, quattro punti decurtati dalla patente, pagamento tramite l’assicurazione dei danni (notevoli) riportati dall’altro veicolo. Ed è andata bene, non solo a lui ovviamente, che nell’incidente non era rimasto ferito nessuno, altrimenti sarebbe stato denunciato per omissione di soccorso. Lo scontro era avvenuto nella mattinata del 16 ottobre: una 49enne falconarese al volante di una Citroen C3, che viaggiava con la figlia, stava transitando in via del Consorzio direzione Chiaravalle. Aveva appena cominciato la svolta a sinistra per immettersi in via del Lavoro quando era sopraggiunta la Fiat Grande Punto blu del professionista, che l’aveva sorpassata all’improvviso. Nell’urto, inevitabile, la Citroen aveva perso il paraurti anteriore sinistro e altre parti di carrozzeria ed era rimasta molto ammaccata. Dopo essersi riprese dal grande spavento, madre e figlia avevano raggiunto un’officina e subito dopo si erano presentate al comando di polizia locale di piazza Municipio. Agli agenti avevano saputo indicare il modello e il colore dell’auto e parte della targa. Era scattata la ricerca attraverso i registri anagrafici, con la collaborazione della polizia locale di altri Comuni, e i filmati delle telecamere della zona industriale, anche quelle private.
 
Dopo aver escluso una serie di auto sospette, gli uomini del comando falconarese erano arrivati alla Fiat Grande Punto responsabile dello scontro, intestata a una persona residente fuori regione. Gli agenti hanno impiegato poco tempo a scoprire che era utilizzata da un familiare dell’intestatario, il giovane professionista di Falconara. Il 32enne, convocato al comando, ha ammesso le sue responsabilità e nei suoi confronti sono scattate le sanzioni. Monito della polizia locale: fermarsi sempre in caso di incidente, chi fugge aggrava la propria posizione, e non vale la pena: in genere si viene identificati. Dall’inizio del 2019 la polizia locale di Falconara ha rilevato 213 incidenti, alcuni con gravi conseguenze per le persone coinvolte. © RIPRODUZIONE RISERVATA