Falconara spegne le luci
​per l'automedica dimezzata

Falconara spegne le luci ​per l'automedica dimezzata
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 20:19 - Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 11:04

FALCONARA - Black out per l'automedica. Dalle 18.45 alle 19.15 in piazza Mazzini, Fratelli Bandiera, via Cavour e Nino Bixio è stata spenta l'illuminazione pubblica.

Un'iniziativa promossa dall'amministrazione comunale per protestare contro il dimezzamento orario dell'automedica. Dal primo dicembre, infatti, la Potes è attiva in città dalle 8 alle 20 e dalle 20 alle 8 sarà operativa a Chiaravalle. Un nuovo riassetto che sta destando diverse preoccupazioni in città.

“Abbiamo spento le luci in segno di protesta contro la sospensione dell'automedica – ha annunciato il sindaco Goffredo Brandoni allo spegnimento dell'illuminazione pubblica -. Con questa iniziativa vogliamo sensibilizza anche la cittadinanza, perché tutti abbiamo bisogno della Potes. E abbiamo anche scritto una lettera all'Asur per riavere il mezzo 24 ore su 24”.

E poi, ancora il sindaco: “Abbiamo scelto questo luogo per non arrecare danni ai cittadini, visto l'orario, e per non intralciare l'attività dei negozi”, ha concluso. Così Brandoni ha spiegato quanto stava accadendo nella piazza principale del centro. Presenti in piazza (oltre al sindaco) anche il vicesindaco Clemente Rossi, i consiglieri di maggioranza e le forze dell'ordine con i relativi comandanti.

Nella giornata di oggi verrà ripetuta la stessa manifestazione a Palombina Vecchia. L'illuminazione pubblica verrà spenta in via Puglie, nel tratto compreso tra via Palombina Vecchia e Liguria. Non solo. Venerdì le luci saranno spente nella frazione di Castelferretti, in piazza della Libertà.

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA