Troppe liti e multe per ubriachezza: scatta il Daspo urbano per un 27enne. L'operaio bandito da locali e piazze

Il Daspo urbano è stato proposto dai carabinieri di Falconara
Il Daspo urbano è stato proposto dai carabinieri di Falconara
1 Minuto di Lettura
Lunedì 2 Maggio 2022, 11:18

FALCONARA – Daspo urbano all'operaio di 27 anni, residente a Falconara, che lo scorso 9 aprile aveva scatenato una bagarre in piazza Mazzini dove, per futili motivi, aveva persino estratto un coltello scatenando il panico tra la folla. Il giovane era stato prontamente disarmato dai vigili urbani e allontanato dalla piazza per 48 ore. Il giovane infatti non era nuovo ad episodi di disordine: nel novembre scorso era stato coinvolto in una lite all’interno di un bar, sempre in piazza Mazzini, quando i carabinieri, intervenuti per calmare gli animi, l’avevano poi sanzionato per ubriachezza molesta. Eppure di multe identiche ne aveva già ricevute 4, ma a quanto pare non hanno avuto effetto.
Ora il 27enne è stato colpito dal Daspo urbano emesso dal questore Cesare Capocasa, su proposta dei carabinieri di Falconara: gli è stato impedito l'accesso in tutte le piazze (Mazzini, Garibaldi, Fratelli Bandiera e Catalani), i parchi e le aree verdi nei pressi delle scuole di Falconara, compreso il centro, nel perimetro tra via Flaminia, via Mameli, via Bixio e via XX Settembre. Il Daspo urbano (tecnicamente, Dacur) avrà la durata di un anno: la sua violazione comporta l’arresto da 6 mesi a un anno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA