«Nominate subito i nuovi medici di base, altrimenti personale militare». Il sindaco Signorini scrive a Regione e Asur

Giovedì 22 Luglio 2021 di Gianluca Fenucci
«Nominate subito i nuovi medici di base». Il sindaco Signorini scrive a Regione e Asur

FALCONARA  - «Nominate subito i sostituti dei medici di base che non sono più in attività o andranno presto in pensione oppure utilizzate temporaneamente i medici militari». Lo chiede il sindaco Stefania Signorini in una lettera all’assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini e ai dirigenti Asur. Nella lettera il sindaco ha sollevato l’esigenza di colmare anche le lacune del distretto sanitario 7 dell’Area Vasta 2, una richiesta avanzata più volte.

 


«Nominate subito nuovi medici di base e, se necessario, utilizzate i medici militari che nei mesi scorsi sono stati impegnati nel nostro territorio per i vaccini. La situazione di Falconara è ormai diventata un’emergenza» scrive la Signorini nella lettera inviata ieri all’assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini e al direttore generale Asur Nadia Storti e il direttore dell’Area Vasta 2 Giovanni Guidi. Secondo il sindaco la carenza di medici di medicina generale operanti sul territorio sta creando una grave emergenza dopo la sospensione del dottor Sergio Costantini, in vigore dal 20 luglio e l’annuncio di pensionamento di altri due medici, il dottor Claudio Mercurio a partire dal primo agosto e il dottor Marcello Moscoloni dal primo settembre.

Già da mesi, prima di questa nuova emorragia, la situazione a Falconara era preoccupante, dato che nell’ultimo anno sono andati in pensione cinque medici di base e solo uno è stato sostituito. Quelli rimasti in attività hanno già raggiunto il numero massimo di mutuati e non possono accettare altri pazienti. E la situazione è diventata ancora più grave dal 20 luglio, data della sospensione del dott. Sergio Costantini. La lettera di ieri segue quelle già inviate dal sindaco Signorini ai vertici Asur il 19 maggio e il 6 luglio, prima ancora che la situazione si aggravasse in maniera così drastica, con le quali veniva chiesto di nominare al più presto nuovi medici di base. A entrambe le lettere non è mai stato dato riscontro formale, ma ora le condizioni sono tali da rendere necessaria una risposta immediata alla popolazione.

Di qui la decisione di interessare della vicenda anche l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini. «Dopo essermi consultata con operatori del settore – scrive il sindaco di Falconara – chiedo che Regione e Asur si confrontino con le autorità competenti affinché, se necessario, possano essere utilizzati i medici militari, nei mesi scorsi impegnati sul territorio per vaccinazioni e tamponi. I militari potrebbero svolgere temporaneamente le attività dei medici di base in attesa delle nuove nomine». 


Nell’ultima lettera il sindaco Signorini ha chiesto inoltre che venga potenziato lo sportello dell’anagrafe dell’Asur per il cambio di medico e che venga fornita un’informazione chiara e completa sulle modalità per nominare il nuovo medico anche con procedura telematica. Viene ribadita infine la richiesta di colmare le lacune di cui da tempo soffre il distretto sanitario 7, dopo il pensionamento e il trasferimento di figure professionali che non sono state mai sostituite. «Deve essere rimesso in funzione il consultorio da anni è stato depotenziato e, in particolare, il servizio di ginecologia deve essere ripristinato il prima possibile».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA