Flaminia, scatta il rush finale: il nuovo asfalto quasi terminato. Cipolletti: «Abbiamo cercato di rispettare i tempi e ringrazio per la pazienza»

Mercoledì 11 Maggio 2022 di Gianluca Fenucci
Ultime battute per i lavori di asfaltatura sulla Flaminia

FALCONARA - «Sono molto soddisfatto perché l’opera è di quelle determinanti per la sicurezza pubblica, dei cittadini, degli automobilisti, dei ciclisti e dei pedoni ed i lavori erano attesi da molti lustri a Falconara». Romolo Cipolletti, assessore alla Viabilità, non nasconde la sua soddisfazione: ieri mattina, infatti, sono partiti i lavori di asfaltatura dell’ultimo tratto della via Flaminia prevista nel programma di ristrutturazione. 

 


«Già a mezzogiorno – sottolinea Cipolletti – gli operai avevano completato circa metà delle opere previste da via Spagnoli a via Manara, in entrambe le corsie di marcia. Il completamento arriverà fino a via Baldelli e se non ci saranno intoppi legati alle condizioni meteo i lavori termineranno entro due giorni, entro domani. Attendevamo da anni una profonda opera di rifacimento di una strada molto pericolosa. Nel giro di un paio di settimane gli operai inizieranno il rifacimento e l’istallazione della segnaletica orizzontale, quando si assesterà il manto stradale». L’intervento complessivo, suddiviso in quattro lotti, ha interessato il tratto di strada statale Flaminia, dal confine con Ancona fino all’innesto con via Baldelli, per una lunghezza complessiva di 2,7 chilometri e un investimento di 1,34 milioni.


«Sono davvero contenta – aggiunge il sindaco Stefania Signorini - perché, nonostante grandi difficoltà logistiche di reperimento dei materiali, dovute all’aumento dei costi delle materie prime, abbiamo rispettato i tempi. È stato un lavoro molto complesso e costoso ma era un nostro obiettivo, abbiamo trovato le risorse e realizzato ormai quasi tutto il lavoro. Dopo 30 anni finalmente abbiamo non solo asfaltato, ma realizzato i parcheggi con asfalto drenante, un primo passo per attenuare il fenomeno degli sversamenti». 


Le opere avevano preso il via il 7 febbraio con la prima fase che aveva interessato il tratto compreso tra il confine con Ancona e l’incrocio con via della Palombina Vecchia. «Grazie alla grande disponibilità del comando di polizia locale di Ancona, che ha posizionato pattuglie negli incroci sensibili – aggiunge Stefania Signorini – e grazie al forte impegno dei nostri agenti di polizia locale, presenti sul campo insieme al comandante Luciano Loccioni, la circolazione non ha subito particolari criticità in questo lungo periodo. Va riconosciuto, in larga parte il senso civico degli automobilisti, che hanno raccolto l’invito a evitare di transitare lungo via Flaminia se non strettamente necessario». 


«Sapevamo che i lavori di asfaltatura della Flaminia – conclude l’assessore Cipolletti – avrebbero causato disagi a residenti, cittadini, automobilisti e anche ai commercianti delle zone interessate, ma abbiamo cercato di rispettare i tempi e voglio ringraziare tutti per la pazienza e il senso civico dimostrato». Sul lato mare della strada, la porzione riservata alla sosta è stata pavimentata con calcestruzzo drenante in modo da permettere all’acqua piovana di penetrare nel terreno e non appesantire il sistema fognario. Questo tipo di intervento permetterà di attenuare il fenomeno degli sversamenti a mare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA