Lei dorme, i ladri cercano soldi e gioielli per venti minuti. Cresce la preoccupazione dei residenti della zona

Martedì 14 Dicembre 2021
Lei dorme, i ladri cercano soldi e gioielli per venti minuti. Cresce la preoccupazione dei residenti della zona

FALCONARA  - Una domenica amara per un’anziana falconarese che risiede nella zona di Falconara Alta. La nuora Emanuela lancia appelli e scrive sui social la sua preoccupazione.

Da pneumologia ad oculistica, ecco dove le Marche ricavano nei reparti i nuovi posti letto Covid

 

«Domenica pomeriggio, molto probabilmente tra le 17,30 e le 18, due ladri si sono introdotti nell’abitazione di mia suocera in via Pergoli a Falconara Alta. Non si sono fatti troppi scrupoli ad entrare e frugare nel suo armadio mentre lei dormiva nel suo letto. Hanno rovistato ovunque e sono rimasti nella casa circa 20 minuti. Fortunatamente le telecamere hanno registrato tutto e abbiamo sporto denuncia ai carabinieri sperando che con l’ausilio delle immagini i due delinquenti siano individuati ed assicurati alla giustizia».

Ciò che più fa riflettere è la modalità di ingresso nella casa e il fatto che i due ladri non si siano neppure allarmati dalla presenza della donna che stava dormendo nel suo letto. Anche i carabinieri di Falconara coordinati dal tenente Michele Ognissanti confermano la dinamica del furto con i ladri che hanno trafugato un orologio d’oro ed una preziosa collana. Ad accorgersi del furto è stato il figlio della signora. Dopo alcuni giorni di tregua i ladri sono tornati in azione a Falconara. Qualche tempo fa erano stati messi a segno da alcuni malviventi, probabilmente una banda esperta in questo genere di furti, due colpi in piena notte nella zona di via Castello di Barcaglione, a cavallo tra Ancona e Falconara ed anche in questa occasione i proprietari delle abitazioni visitate dai ladri dormivano serenamente nei loro letti.

Erano state notti da incubo quelle vissute da alcune famiglie della zona. Il bottino dei colpi era stato ingente: molte migliaia di euro in gioielli, preziosi ed oro. La tecnica adottata dai malviventi è stata simile per tutti i furti. In un caso erano saliti su un’impalcatura ed erano entrati nella casa da una finestra posteriore. Avevano fatto razzia di tutto ciò che poteva esserci di prezioso: gioielli, portagioie, monili d’oro senza arraffare nessun apparecchiatura elettronica, né cellulari né computer che avrebbero potuto far risalire agli autori dei furti.

 

Ultimo aggiornamento: 15:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA