Addio a don Viggiani, fu anche insegnante: il sacerdote aveva 102 anni

Venerdì 27 Marzo 2020
Addio a don Viggiani, fu anche insegnante: il ​sacerdote aveva 102 anni

FALCONARA  - Si è spento, all’età di 102 anni, presso l’Inrca di Ancona, dove era ricoverato, don Albo Paolo Viggiani, il più longevo fra i sacerdoti della diocesi di Ancona-Osimo. Nato a Falconara il 6 agosto 1917 aveva dedicato, oltre che al Signore, tutta la sua vita alla scuola. Insegnante al liceo scientifico Savoia di Ancona dal 1962 al 1984 , vincendo un pubblico concorso, al seminario e preside del liceo “Campana” di Osimo. Era stato, nominato da mons. Bignamini, assistente dei Maestri Cattolici e cappellano dell’Istituto di rieducazione per minorenni di Ancona. Era molto legato alla sua famiglia, specie quando suo padre, foggiano trasferitosi ad Ancona e con 5 figli, perse il posto in ferrovia per motivi politici e dovette reinventarsi con grande coraggio l’attività di commerciante di materiale edilizio. Don Albo entra in seminario ad Ancona nel 1929 e sostenne tutti gli esami di licenza media e liceale nelle scuole statali pubbliche.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, muore giovane caposcout di 26 anni: era uscito dalla terapia intensiva

Grazie alla facoltosa famiglia Ragnini di Agugliano usufruì di una borsa di studio per aspiranti sacerdoti nelle Università romane frequentando i due anni di Filosofia ed i cinque di Teologia all’Università Gregoriana, con grande profitto. Frequentò l’Accademia Ecclesiastica, conseguii il Baccellierato in diritto alla Lateranense e poi si laureò in Lettere. Venne ordinato sacerdote il 4 gennaio 1942 per mano dell’allora vescovo Mons. Marco Giovanni Della Pietra, nella Cappellina della Casa vescovile. Sfollato in tempo di guerra a Villa Almagià con la famiglia convinse il Comando tedesco in ritirata, grazie anche alla conoscenza della lingua, a far rimanere i civili nel piano terra dell’edificio. Mons. Montini, il futuro papa Paolo VI, gli indicò la strada diplomatica che non intraprese perché servivano altri studi e 3 anni di permanenza in America Latina. Le più sentite condoglianze alla famiglia sono state espresse dall’arcivescovo Angelo Spina ricordando che, dati i tempi che non permettono i funerali, don Albo verrà ricordato appena possibile con una solenne celebrazione eucaristica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA