Faccia a faccia con le ladre in casa
le due giovani riescono a scappare

Mercoledì 14 Agosto 2019

SENIGALLIA -  Due rom entrano in casa dopo aver forzato la porta ma trovano il proprietario. Stesso modus operandi in un furto messo a segno nei giorni precedenti, nel palazzo della famiglia Canafoglia sul lungomare Marconi a pochi metri dalla Rotonda. 

 

«Per ben due volte nel giro di quindici giorni due giovani rom si sono introdotte negli appartamenti del mio palazzo ed hanno rubato – lamenta l’avvocato Corrado Canafoglia in un post pubblicato su Facebook -, perché dobbiamo vivere io ed i miei parenti barricati in casa, temendo intrusioni di due signorinelle che, invece di andare a lavorare onestamente, hanno deciso di venire a rubare nelle nostre case, ben sapendo che della galera effettiva ne faranno ben poca?». In un caso quindi il colpo è andato a segno, nell’altro è fallito solo perché, dopo aver forzato la porta, hanno trovato il proprietario all’interno. 

La sua testimonianza, avendole viste, ha accertato che si trattasse davvero di rom, già avvistate nel palazzo nel giorno in cui è stato scoperto il furto a casa dei turisti. «Nell’appartamento sopra al mio, che affittiamo ai turisti, sono entrati ed hanno rubato soldi e gioielli che hanno trovato in giro – racconta il noto legale –, poi sono entrate a casa di un mio cugino ma sono fuggite alla vista del ragazzo. In entrambi i casi hanno forzato le porte». Proprio come accaduto lunedì mattina in pieno centro storico. Anche nell’appartamento al secondo piano di piazza Doria, hanno forzato la porta per scappare poi con vestiti, scarpe e profumi. Ci sono stati nelle ultime settimane anche dei precedenti.

Un furto messo a segno in un appartamento al terzo piano di via del Molinello, dove hanno forzato la porta e alle Saline dentro un condominio sono state fermate all’inizio del mese dalla polizia che le ha sorprese con un grosso paio di forbici, forse le stesse utilizzate per aprire le porte. In ogni caso rom viste e segnalate, non necessariamente le stesse. Le polizia era già intervenuta per allontanarle in via Bovio, poco prima del lungomare Marconi, dove un furto era andato a segno. In questo periodo di grande afflusso in città, è facile entrare nei palazzi, spesso lasciati anche aperti dal via vai dei turisti. Le forze dell’ordine raccomandano di prestare quindi la massima attenzione e controllare sempre di aver chiuso bene il portone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA