Vandali e incivili sott’occhio: arrivano 32 nuove spycam

Martedì 12 Novembre 2019
Vandali e incivili sott occhio: arrivano 32 nuove spycam a Fabriano

FABRIANO - Vandali che rigano le auto in sosta, incivili che abbandonano rifiuti (anche ingombranti) per le vie della città, malviventi che danneggiano monumenti e spazi pubblici hanno le ore contate. Arrivano più occhi elettronici. Saranno 32 le nuove spycam dislocate alle uscite di Fabriano e in centro storico. La giunta Santarelli ha dato il via libera al progetto da 250 mila euro con fondi recuperati dall’avanzo di amministrazione 2018. Si attende la pubblicazione del bando per una svolta tecnologica finalizzata alla sicurezza sulle strade. Sono sei le entrate in città, gli ingressi lungo le direttrici Roma, Ancona, Sassoferrato, Collamato, Moscano e Collegiglioni. 

Videosorveglianza ai cinque varchi agenti con la body-cam sulla divisa

Fabriano, ladro beccato dalle spycam: «Riporta la pianta o video alla Polizia»

In ciascun punto verranno piazzati tre telecamere ad alta definizione e ad infrarossi in grado di leggere le targhe delle vetture in transito e segnalare in tempo reale il passaggio di mezzi rubati. Il tutto con allerta in tempo reale alle forze dell’ordine, commissariato, carabinieri e polizia locale. Questo sistema sarà in funzione anche in piazza del Comune. Qui verranno posizionate 3 spycam che controlleranno sia i mezzi che eventuali accessi non autorizzato dopo le ore 15, ovvero quando entra in funzione, nei giorni feriali, la zona a traffico limitato che diventa h24 nei festivi. In programma anche la sostituzione delle strumentazioni datate che non riescono a permettere l’identificazione delle persone perché le immagini non vengono immortalate in maniera nitida e chiara.

Fabriano, danni all’auto del vicino Settantenne preso con la spycam

La sostituzione riguarda le cam che sono ai Giardini Regina Margherita, al parcheggione di via Cappuccini, Piazza Miliani, Piazza Garibaldi e Corso della Repubblica. Il quartier generale di questo progetto verrà allestito all’interno della sede della polizia locale, nel palazzo comunale, con una specie di regia per poter visionare in tempo reale le immagini, archiviarle e anche consultarle in un secondo momento per eventuali immagini. 
Il progetto è stato varato dall’ufficio Assetto del territorio del Comune di Fabriano con il coordinamento dell’assessore alla sicurezza, Joselito Arcioni. L’obiettivo è farlo diventare realtà quanto prima. Dopo l’affidamento dei lavori al vincitore del bando, serviranno massimo 180 giorni per il completamento dell’opera. Un progetto importante che arriva in un periodo in cui sono aumentate le segnalazioni da parte dei cittadini. I residenti chiedono maggiori sanzioni nei confronti di coloro che danneggiano e imbrattano il centro. Solo negli ultimi giorni, infatti, muri molto antichi del palazzo Vescovile e del Loggiato San Francesco sono stati sporcati con scritte oscene ed offensive fatte con gessi e bombolette. Sempre nei giorni scorsi è stato addirittura recuperato un passeggino gettato, non si sa per quale motivo, all’interno della Fontana dei giardini pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA