Sergio, farmacista gentile con la passione del basket, morto a 53 anni per un malore. Domani mattina i funerali

Il farmacista Sergio Bravi
Il farmacista Sergio Bravi
di Marco Antonini
2 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Febbraio 2022, 01:55 - Ultimo aggiornamento: 14:45

FABRIANO - È morto mercoledì notte, per un malore, Sergio Bravi, titolare della parafarmacia di via La Spina a Fabriano. Aveva 53 anni. Le esequie si terranno domani alle 11 presso la Cattedrale di San Venanzio. La salma si trova nella Casa Funeraria Infinitum, via Pietro Nenni, e sarà disponibile alle visite dalle 10,30 di oggi.

  
Grande appassionato di basket, per tutti era “Gibbo”. Lo storico Francesco Fantini lo ricorda come un uomo «curioso, attento, a volte schivo, sensibile e profondo, pur nel suo essere scherzoso e ironico, quella sensibilità che permette di andare a fondo in tutto senza banalità». Sposato, aveva studiato chimica farmaceutica all’Università di Perugia, da anni aveva aperto una parafarmacia nel quartiere Misericordia. Disponibile con tutti, aveva sempre una parola buona per i suoi clienti. «Con sgomento abbiamo appreso la notizia della prematura scomparsa del caro Sergio Bravi. Ci stringiamo attorno alla sua famiglia con le nostre più sentite condoglianze» l’annuncio Facebook della vicina Farmacia Giuseppucci. Grande appassionato di basket, ha indossato le maglie di: Fabriano Basket giovanile, Libertas Fabriano, Sassoferrato e Spider Fabriano negli anni Ottanta e Novanta. Da pochi giorni aveva partecipato alla raccolta del Banco Farmaceutico. «Ho apprezzato la sua disponibilità. Fai buon viaggio Sergio, magnifica persona» il ricordo social di un volontario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA