Ubriaco al volante a Fabriano, sbanda poi urta un’auto in sosta e fugge

Ubriaco al volante, sbanda poi urta un auto in sosta e fugge
Ubriaco al volante, sbanda poi urta un’auto in sosta e fugge
3 Minuti di Lettura
Martedì 4 Aprile 2023, 02:25 - Ultimo aggiornamento: 12:16

FABRIANO -  I carabinieri hanno denunciato un 45enne residente a Fabriano e nato nell’Est Europa. Nei giorni scorsi l’uomo è uscito da un bar del centro e si è messo in auto. Durante una manovra ha urtato una macchina in sosta e si è allontanato in tutta fretta. Ad assistere a quanto accaduto, però, una fabrianese che ha allertato i carabinieri. Sul posto è giunta la pattuglia della stazione di Genga che si trovava a Fabriano per un controllo. 

 
I militari hanno raccolto la testimonianza della donna ed effettuato i rilievi.

Insieme ai colleghi del Norm, i carabinieri sono riusciti a risalire all’uomo, già noto. Si sono recati all’indirizzo del 45enne e lo hanno sorpreso mentre stava rientrando con la macchina. Hanno accertato la compatibilità dei segni sull’auto dell’uomo con i danni procurati alla carrozzeria dell’auto in sosta. L’hanno sottoposto ad etilometro che ha dato un valore superiore a 1,1 grammi su litro. Per questo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, patente ritirata e sanzionato per fuga dopo incidente stradale.

Pizza in mano, scatta la fuga alla vista dei militari

A Cupramontana i militari della Stazione locale, hanno segnalato tre uomini, due 40enni e un 30enne, come assuntori di stupefacenti. Nel corso di un controllo la pattuglia ha notato due uomini che stavano passeggiando con la pizza d’asporto appena acquistata. I due, però, alla vista delle forze dell’ordine hanno accelerato il passo. I carabinieri, insospettiti, li hanno fermati. 


Alle loro domande hanno fornito risposte evasive, cercando di allontanarsi affermando che li stava attendendo un amico. I carabinieri hanno voluto approfondire le indagini sottoponendo i due a una perquisizione personale e veicolare. All’interno dell’auto è stato rinvenuto un grammo di cocaina. A casa dell’amico, invece, trovate tracce del consumo effettuato poco prima. Tutti e tre sono stati segnalati come assuntori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA