Tradito dalla marijuana light. «L’ho comprata su internet». Ma il principio attivo è elevato, giovane segnalato

Venerdì 5 Marzo 2021
Tradito dalla marijuana light. «L ho comprata su internet». Ma il principio attivo è elevato, giovane segnalato

FABRIANO -  Dichiara, nel corso di un controllo, di aver acquistato online marijuana light, ma si scopre, dagli esami di laboratorio, che non era affatto depotenziata. Per questo un 30enne di Fabriano è stato segnalato come assuntore di sostanze stupefacenti dai carabinieri.

LEGGI ANCHE:

Alt a due ragazze per controlli anti-Covid: scappano in auto con la droga, arrestate

 

Le indagini non si fermano: c’è da capire se la storia raccontata dal giovane è vera e quindi risalire al sito internet o se la droga è stata acquistata da un pusher operante nella zona. Il fatto è accaduto nei giorni scorsi. Un 30enne, fabrianese, ha pensato bene di uscire per fare una passeggiata nella periferia della città. Per sua sfortuna una pattuglia dei carabinieri impegnata in un normale controllo del territorio lo ha notato mentre stava confezionando una sigaretta artigianale.

Nel corso dell’accertamento il giovane ha dichiarato che all’interno della sigaretta vi era marijuana light acquistata su internet. I carabinieri hanno sequestrato comunque la sigaretta, inviandola ad un laboratorio di Ancona per le verifiche. Dagli esami è emerso chiaramente che la marijuana non era affatto depotenziata, al contrario il principio attivo era ad alti livelli. Per questo motivo, a distanza di alcuni giorni dal fatto, i carabinieri lo hanno segnalato alla prefettura di Ancona quale assuntore di sostanze stupefacenti. L’attività investigativa prosegue: i carabinieri vogliono capire se effettivamente l’acquisto di marijuana sia avvenuto su internet o attraverso un pusher operante nel territorio.

Se la versione raccontata dal giovane non fosse vera bisognerà individuare lo spacciatore, identificando canali di approvvigionamento ed eventuale giovane clientela. Il problema della droga vede impegnati ogni giorno tutti i carabinieri delle varie stazioni della Compagnia di Fabriano. Nel 2020 l’attività di contrasto dello spaccio di stupefacenti ha consentito di operare 12 arresti, 34 denunce in stato di libertà e 37 segnalazioni al prefetto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA