Ai tempi del Covid mille persone delle frazioni sono senza medico di famiglia

Mercoledì 25 Novembre 2020 di Marco Antonini
Ai tempi del Covid mille persone delle frazioni sono senza medico di famiglia

FABRIANO  - Da quasi un mese ci sono tre frazioni fabrianesi senza medico di famiglia. A lanciare l’allarme sono alcuni residenti di Collamato che sollecitano il distretto sanitario di via Brodolini nel trovare un sostituto dopo il pensionamento del dottore che ha servito non solo la città, ma anche questi paesi, per molti anni. Ad avere disservizi, soprattutto in questa stagione alle prese anche con il Covid, sono tre frazioni: Collamato, Attiggio e Argignano. Più di mille gli abitanti che, ad oggi, non hanno il dottore.

LEGGI ANCHE:

Province e Comuni: ecco dove il virus adesso corre di più. Più di 8000 casi nell'area di Ancona

 

«Quassù non abbiamo più il medico – dice un’anziana donna di Collamato. - Fino al mese scorso, due volte a settimana, il dottore aveva l’ambulatorio e per noi, con una certa età, era un servizio molto importante e puntuale. Gli altri giorni si poteva trovare a pochi chilometri, ad Attiggio o ad Argignano». Resta difficile, quindi, sia fare una ricetta che far leggere un referto o le analisi. Dopo diversi solleciti la situazione non è cambiata. Alcuni hanno telefonato al distretto sanitario per lamentare questo problema. «Dagli uffici ci hanno detto che al momento non hanno medici disponibili», riferisce una donna intenzionata a rivolgersi al Tribunale del malato. Gli utenti sono costretti a raggiungere la guardia dedica o ad iscriversi nelle liste di un altro medico di base che fa ambulatorio a Fabriano o in frazioni più lontane. Nei giorni scorsi un’84enne di Collamato si è rivolta anche al sindaco pur di riuscire a trovare una soluzione. Proprio a Collamato, presso la scuola del paese, il medico era presente in ambulatorio il martedì e il venerdì. Per i residenti, soprattutto anziani, è sempre stato un punto di riferimento, quasi una presenza amica, non solo per segnare le medicine. Per questo chi vive a Collamato, Argignano e Attiggio chiede con insistenza la nomina, da parte dell’Asur, di un medico di famiglia che possa mantenere il servizio ambulatoriale almeno per qualche ora a settimana in questi paesi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA