Scintilla fatale dalla stufetta dell’abitazione: morto l’87enne dopo una settimana di agonia

Lunedì 26 Ottobre 2020
Scintilla fatale dalla stufetta dell’abitazione: morto l’87enne dopo una settimana di agonia

FABRIANO  - È deceduto l’anziano rimasto ustionato domenica scorsa nell’incendio divampato nella propria abitazione di via Serraloggia, a Fabriano. Le esequie si sono tenute nella chiesa di San Biagio. L’uomo, S.G. le sue iniziali, 87 anni, era stato trasferito d’urgenza all’ospedale di Torrette di Ancona per le ustioni che aveva riportato. Poi il successivo ricovero in un centro specializzato. Purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare. Le fiamme erano partite dalla stufetta elettrica, accesa per riscaldare l’ambiente. Era basta una scintilla per scatenare l’inferno e in un attimo le fiamme avevano raggiungo la coperta e il divano dove l’anziano si trovava. Tutto è successo in pochi attimi. Nell’incendio avvenuto nell’abitazione di via Serraloggia erano rimaste coinvolte anche la moglie dell’87enne e una vicina di casa che erano state trasportate, invece, al pronto soccorso dell’ospedale Profili di Fabriano per un principio di intossicazione. Sul posto erano intervenuti i vigili del fuoco, con due squadre del distaccamento cittadino, e una pattuglia della polizia agli ordini del commissario Capo, Fabio Mazza. L’appartamento era stato dichiarato inagibile, gli altri che compongono lo stabile, invece, non hanno riportato conseguenze. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA