Sballo tra i giovani: scatta il pugno di ferro. Al setaccio dei carabinieri 9 pullman

Sballo tra i giovani: scatta il pugno di ferro. Al setaccio dei carabinieri 9 pullman
Sballo tra i giovani: scatta il pugno di ferro. Al setaccio dei carabinieri 9 pullman
di Marco Antonini
3 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Novembre 2021, 05:30

FABRIANO - Controlli delle forze dell’ordine a Fabriano: carabinieri con cani antidroga alla fermata degli autobus, Polizia in strada per contrastare l’abuso di alcol al volante. E’ una doppia operazione, quella messa in piedi, in questi ultimi giorni, dai carabinieri della Compagnia di Fabriano, agli ordini del capitano Mirco Marcucci, e dagli agenti del commissariato di Pubblica sicurezza, coordinati dal Commissario Moira Pallucchi. La buona notizia è che non è stata rinvenuta, tra gli alunni di ben 9 autobus, nessuna sostanza stupefacente


Ieri mattina presto i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Fabriano, con due cani dell’unità cinofila di Pesaro, personale in borghese e della Stazione locale, hanno effettuato un controllo presso il parcheggio scambiatore nel quartiere Santa Maria. Ben 9 i pullman di alunni controllati e provenienti da tutto il comprensorio e dalle città limitrofe (diverse centinaia gli alunni presenti) a partire dalle ore 7.

Gli studenti, nel massimo rispetto di ciascuno di loro, sono sfilati davanti ai due cani che hanno controllato lo zaino di ognuno. Risultati ottimi: non è stata rinvenuta alcun tipo di sostanza stupefacente. Un controllo così articolato verrà replicato, a sorpresa, come periodicamente accade, proprio per monitorare il fenomeno dello spaccio e del consumo di droga tra i giovani che, nell’ultimo periodo, ha portato le forze dell’ordine a segnalare diversi assuntori alla prefettura. 


Sempre in quest’ultimi giorni, sono stati potenziati i controlli su strada da parte della polizia di Fabriano. Lungo la provinciale che collega Fabriano a Sassoferrato, all’altezza di Ca’Maiano, una fabrianese, 40enne, è stata fermata e identificata da una volante nel corso del servizio di controllo del territorio. La donna è apparsa in stato confusionale già all’atto di consegnare i documenti per la relativa identificazione. Per questo motivo gli agenti hanno deciso di approfondire i controlli, sottoponendola all’esame dell’etilometro. La quarantenne è risultata positiva all’alcoltest con un tasso alcolemico di 2,3 grammi per litro, oltre quattro volte quanto consentito dall’attuale normativa.

L’automobilista è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza, con il ritiro immediato della patente e del libretto di circolazione, oltre al sequestro amministrativo del veicolo. Solo la settimana scorsa tre patenti erano state ritirate a Fabriano per lo stesso motivo ad automobilisti 20enni, nel corso di un controllo notturno. Un fenomeno che non conosce sosta. Non passano giorni, infatti, senza provvedimenti da parte delle forze dell’ordine nel corso dei posti di blocco sul territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA