La slot contesa scatena una maxi rissa
Guerra tra bande, due carabinieri feriti

La slot contesa scatena una maxi rissa Guerra tra bande, due carabinieri feriti
1 Minuto di Lettura
Venerdì 6 Gennaio 2017, 05:34 - Ultimo aggiornamento: 10:05

FABRIANO - La dea bendata dovrebbe aver portato male a due extracomunitari che si sono contesi, mercoledì notte, la slot machine al Caffè Ideal, lungo corso della Repubblica di Fabriano e dalle parole grosse per riprendersi la postazione gioco, è scaturita una rissa tra 20 persone. Un 19enne in preda all’alcol ha dato ha distrutto la mobilia del locale e aggredito i militari ferendoli. È stato arrestato per resistenza, oltraggio, danneggiamento, violenza privata e lesioni. È il bilancio di una serata choc nel centro della città della carta.

Era da poco passata la mezzanotte quando due extracomunitari residenti a Fabriano, con regolare permesso di soggiorno, hanno iniziato a bisticciare per una slot machine contesa. Nel giro di un minuto è scoppiata una mega rissa con calci, pugni, offese. I due militari, arrivati sul posto, hanno faticato non poco per riportare l’ordine al Caffè Ideal tanto che durante la colluttazione con il giovane hanno riportato alcune lesioni in diverse parti del corpo e sono poi dovuti ricorrere alle cure del pronto occorso dell’ospedale Profili che ha refertato una prognosi di 8 giorni. A. F. non si è fermato davanti a nulla: non solo ha aggredito con calci e pugni i militari, ma ha anche provato a danneggiare l’auto. È stato arrestato dai carabinieri e trasferito in caserma in attesa di rito direttissimo che ha convalidato l’arresto ieri mattina. Interrogato non ha fornito elementi utili alle indagini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA