Provinciale e svincolo 76 chiusi per lavori: mobilità del Fabrianese sempre più difficile

Provinciale e svincolo 76 chiusi per lavori: mobilità del Fabrianese sempre più difficile
Provinciale e svincolo 76 chiusi per lavori: mobilità del Fabrianese sempre più difficile
di Marco Antonini
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Settembre 2021, 10:40

FABRIANO -  Comprensorio fabrianese quasi isolato. Le strade stanno creando non pochi problemi non solo agli automobilisti, ma anche a camionisti e autisti di bus. Diversi i fronti aperti: la provinciale 16 che da Fabriano a Sassoferrato è chiusa, da una settimana, non si sa per quanti mesi, anche se c’è chi sostiene fino alla prossima primavera e lo svincolo SS 76 Fabriano Est. Per non parlare dei restringimenti di carreggiata lungo la direttrice Fabriano-Serra San Quirico. 
 
Il primo caso ha fatto arrabbiare anche i residenti di San Donato e Coldellanoce. A seguito della comunicazione ufficiale da parte della Provincia, infatti, è stata sospesa la circolazione nel tratto compreso tra il Km 14+760 e il Km 15+360 per lavori di adeguamento del ponte, nella periferia di Sassoferrato, lungo la Sp16. Il traffico è stato dirottato su provinciali limitrofe. Tradotto in parole semplici vuol dire due cose: o si passa per Coldellanoce, piccola località famosa per il presepe vivente, con le auto che sfrecciano in mezzo alle case, giorno e notte, oppure si percorre la strada di San Donato a tratti piena di buche.

I residenti di questa frazione di Fabriano chiedono, da tempo, la sistemazione della strada. Diversi gli automobilisti esasperati che, domenica, durante il forte temporale, si trovavano, spaventati, in queste strade, non illuminate, senza piazzole di sosta e con pochi segnali stradali ad indicare la giusta via. Senza contare che la nebbia e il maltempo ancora non sono arrivati! Se uno, poi, vuole fare la lunga, può passare per Genga (a fine mese il sindaco Filipponi incontrerà Anas per un nuovo progetto per mettere in sicurezza questa tratta con tratti di gallerie coperte) e poi imboccare la 76. 


A tutto questo si aggiunge che è ancora chiuso lo svincolo SS76 Fabriano Est per lavori alla pavimentazione. Per prendere la statale a Fabriano, quindi, bisogna andare allo svincolo Fabriano Ovest o a Borgo Tufico superando il passaggio a livello di Rocchetta, con traffico spesso in tilt. Dichiara Paolo Paladini, comitato Incedente 76, che in questi anni si è battuto per la strada cantiere: «E’ davvero difficile trovare parole degne per descrivere questo scempio: ho contato almeno sette scambi di corsia per i cantieri lungo la SS 76, oltretutto mal segnalati e molto pericolosi. La situazione attuale appare peggiore anche di tre anni fa. In un momento di forte ripresa dell’economia, soprattutto manifatturiera, il nostro distretto industriale, già devastato dalla crisi, rischia di ricevere il colpo di grazia per dover scontare tempi di percorrenza degni di un Paese del terzo mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA