Prendi il reddito di cittadinanza? Renditi utile. Dal verde alla biblioteca l’impegno dei percettori

Prendi il reddito di cittadinanza? Renditi utile. Dal verde alla biblioteca l impegno dei percettori
Prendi il reddito di cittadinanza? Renditi utile. Dal verde alla biblioteca l’impegno dei percettori
di Aminto Camilli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Dicembre 2020, 05:25

FABRIANO -  Ecco i Progetti utili alla collettività (Puc). Laboratori in biblioteca, archivio edilizia privata, verde pubblico e supporto alla polizia municipale sono i quattro ambiti di riferimento, per ognuno dei quali la giunta comunale ha individuato un progetto che vedrà impegnati alcuni percettori del reddito di cittadinanza.

Questi soggetti, in sostanza, dovranno rendersi disponibili per lo svolgimento di attività nei settori in questione. Sono circa 270 i percettori di reddito di cittadinanza residenti nel territorio comunale di Fabriano e potrebbero essere tutti coinvolti in questi progetti in favore della collettività (sulle 2.500 le ore complessive) per lavori socialmente utili. Si comincerà quasi certamente con i laboratori in biblioteca, il cui progetto collegato intende sviluppare la creatività dei partecipanti, a partire dai manufatti per il periodo natalizio, con l’ideazione, per l’appunto, di una serie di laboratori che, vista l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, verranno condotti tramite webinar.

Importante si profila il progetto inerente al verde pubblico, poiché lo scopo è quello di promuovere e valorizzare il vasto comprensorio comunale, attraverso un’adeguata rieducazione al senso civico e al rispetto per i beni comuni.

I volontari civici del Comune di Fabriano verranno affiancati per piccoli interventi di manutenzione del verde pubblico e per attività finalizzate al miglioramento del decoro urbano. Per quanto concerne l’ambito dell’archivio di edilizia privata, si prospettano mansioni d’ufficio, mentre per ciò che attiene al settore del supporto alla polizia municipale devono ancora essere determinati i contorni del progetto. Il sindaco Gabriele Santarelli ostenta soddisfazione. «Grazie al lavoro dell’assessore ai Servizi sociali Vincenza Di Maio – osserva il primo cittadino – siamo riusciti ad attivare in poco tempo questo importante percorso relativo ai Progetti utili alla collettività. Ritengo doveroso rimarcare che siamo tra i primi in Italia ad averlo fatto». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA