Fabriano, le mamme scendono in strada
"Non vogliamo nascere sotto le gallerie"

Domenica 29 Novembre 2015
Le mamme protestano davanti al Pronto soccorso dell'ospedale

FABRIANO - ​“Non vogliamo nascere sotto le gallerie. Difendiamo tutti insieme Ostetricia e la sanità pubblica”.
Con questo slogan, ieri mattina, più di 200 persone si sono date appuntamento all'ingresso dell'ospedale Profili di Fabriano per manifestare contro la decisione della Regione Marche di sopprimere il punto nascita dell'intero comprensorio montano.
Il gruppo delle neomamme, appena costituito, ha radunato davanti al pronto soccorso tante giovani con il pancione e altrettante con il passeggino.

Tutte unite per dire no a una decisione politica che penalizza l'entroterra marchigiano. Presenti anche sanitari e infermieri del reparto che confidano nell'incontro con il Governatore Ceriscioli previsto per domani. Il dottor Pasquale Lamanna ha cercato di rincuorare i presenti visibilmente arrabbiati e delusi.

Pronte a tutto le mamme scese in piazza. “In un mondo normale - hanno detto - questa lotta non sarebbe mai stata fatta perché è un diritto di una zona vasta e con vie di comunicazioni difficile come il Fabrianese avere un Punto nascite qualificato”.

Una marea di fiocchi rosa ed azzurri hanno addobbato il presidio, fiocchi su cui le mamme hanno scritto i nomi dei proprio figli, nati proprio nel reparto che rischia di scomparire.

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 18:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA