Organista, storico e guida turistica: Fabriano in lacrime per Mario Solinas

Organista, storico e guida turistica: Fabriano in lacrime per Mario Solinas
Organista, storico e guida turistica: Fabriano in lacrime per Mario Solinas
di Marco Antonini
2 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Luglio 2022, 03:10

FABRIANO - E’ deceduto martedì sera Mario Solinas, apprezzato organista e uomo di cultura, appassionato in particolare di arte e storia locale. Conosciuto in città, si era ammalato in primavera. Molti i ricordi anche attraverso i social per un uomo affezionatissimo specie alla Chiesa di Sant’Onofrio-Scala Santa che ha custodito con grande passione e dedizione. 

È morto a 72 anni. In molti, per tutta la giornata di ieri, hanno raggiunto la chiesa della Scala Santa, da lui tanto amata, per la camera ardente. Oggi, alle 17, presso la chiesa Cattedrale di Fabriano le esequie. Seguirà la sepoltura nel cimitero di Santa Maria. Solinas è stato un appassionato di storia, cultura e arte fabrianese. Suonava l’organo con maestria, svolgeva anche il compito di custode oltre che di accompagnatore dei turisti che rimanevano incantati dalla sua preparazione e dai tanti aneddoti che raccontava. «Per tutti è una persona appassionata e sensibile ai tesori nascosti delle chiese del nostro centro – dice lo storico Francesco Fantini - oltre che bravo organista, molto legato al territorio. La chiesa di Sant’Onofrio, per tutti la “Scala santa” e la chiesa di San Biagio erano la sua casa: lo si trovava spesso lì, magari a suonare lo splendido organo del Callido. Aveva le chiavi dei luoghi più nascosti, bastava chiamare lui e subito si rendeva disponibile. Dispiace veramente perché era una persona sempre gentile, disponibile, attenta e che sapeva ascoltare, se n’è andato in silenzio e con quella discrezione che l’ha sempre contraddistinto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA