Due incidenti nel breve giro di poche ore, alla guida c’erano ubriachi

Martedì 3 Dicembre 2019
Due incidenti nel breve giro di poche ore, alla guida c’erano ubriachi

FABRIANO - Due giovani automobilisti di Fabriano sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza. Uno aveva anche la patente revocata: per lui pure una multa da 5mila euro. È il bilancio dei controlli del weekend dei Carabinieri della compagnia di Fabriano che hanno effettuato posti di blocco nelle principali vie del comprensorio identificando circa cento persone e controllando auto e mezzi pesanti. Elevate diverse multe per il mancato rispetto del codice della strada, come guida con il cellulare senza auricolare, mancata revisione o senza cintura di sicurezza allacciata. 

I militari sono intervenuti per rilevare due incidenti stradali avvenuti nell’arco di poche ore. Il primo all’1,30 di sabato notte in via della Vittoria, non lontano dal centro storico, per un tamponamento. Un 22enne del posto alla guida di un furgone aveva un tasso alcolemico di 2,3 grammi su litro, più di 4 volte oltre il limite di legge. Per lui denuncia per guida in stato di ebbrezza e il sequestro della patente. 

LEGGI ANCHE:

Fabriano, sballati alla guida: in tre nei guai al posto di blocco dei carabinieri

Troppi ubriachi alla guida in strada Altri dieci fermati in una settimana

Alle 8 di domenica mattina, invece, i carabinieri del Nucleo Operativo sono intervenuti in viale Stelluti Scala, vicino alla Stazione ferroviaria, per un secondo incidente, anche questo senza feriti. Si sono scontrati quasi frontalmente due mezzi. Alla guida di un’utilitaria c’era un ventinovenne di Fabriano che aveva l’alcol a quota 2.2 grammi su litro. Dai controlli è emerso anche che aveva la patente revocata e quindi oltre alla denuncia per guida in stato di ebbrezza è stata elevata una multa da 5.000 euro. 

Proseguono i controlli su tutte le strade dell’entroterra per arginare il fenomeno della guida dopo aver alzato troppo il gomito. Non c’è settimana senza denunce e ritiri di patente. Negli ultimi giorni di novembre tre giovani automobilisti sono stati denunciati: l’etilometro segnava valori sopra a 1, più del doppio del limite consentito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA