Crolla nella notte una parte delle mura del 1.200: transennato un autolavaggio

Lunedì 22 Febbraio 2021 di Marco Antonini
Fabriano, crolla nella notte una parte delle mura del 1.200: transennato un autolavaggio

FABRIANO - Crollo notturno di una porzione delle storiche mura di piazzale Matteotti, a poche centinaia di metri dal centro storico di Fabriano. Sul posto, allertati da alcuni residenti che hanno sentito uno strano rumore, i vigili del fuoco del distaccamento cittadino, i carabinieri, gli agenti della polizia locale e il sindaco che ha fatto un sopralluogo poco prima di pranzo. 

 

La zona

L’area dove è avvenuto il crollo parziale della parte più esterna, a ridosso di un distributore di benzina con annesso lavaggio, è stata transennata e nelle prossime ore potrebbe iniziare il puntellamento. I pompieri hanno lavorato tutta la mattina e fatto verifiche per accertare le condizioni di salute delle mura (del 1200) che delimitavano la Fabriano che non c’è più. «Sarà necessario intervenire con somma urgenza per la messa in sicurezza dell’area e scongiurare ulteriori cedimenti - anticipa il primo cittadino, Gabriele Santarelli – poi, in accordo con la Soprintendenza, valuteremo che tipo di intervento sarà possibile fare per il ripristino». Da mettere in sicurezza, infatti, è tutta l’area delle antiche mura della Pisana a ridosso del quale c’è il parcheggio. 

I precedenti

Quello di ieri mattina non è il primo crollo a piazzale Matteotti. Alcuni anni fa, infatti, toccò a una porzione di muro non lontano dal luogo dove è avvenuto il crollo ieri. L’area, in prossimità del parcheggio, e dietro la chiesa di San Bartolomeo delle monache cappuccine, fu transennata. Adesso c’è da monitorare la situazione delle mura all’angolo con l’hotel Janus di cui pochi giorni a si è aperta l’asta giudiziaria per il rilevamento della struttura. Parte delle mura crollate si trova, infatti, proprio in prossimità del benzinaio regolarmente aperto, mentre è momentaneamente fermo il lavaggio. Le macerie verranno rimosse dopo il sopralluogo della Soprintendenza che avverrà nei prossimi giorni. Il sindaco, intanto, ha già incontrato il titolare del distributore, Alessando Paleco, rassicurandolo sull’impegno di fargli riprendere la sua attività di lavaggio prima possibile. L’episodio, avvenuto di notte, ha evitato il peggio: se fosse avvenuto di giorno, con l’attività aperta, avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA