Il Comune si mobilita sul fronte anti-Covid: un milione alle attività danneggiate dalle chiusure

Sabato 10 Aprile 2021 di Marco Antonini
Il Comune si mobilita sul fronte anti-Covid: un milione alle attività danneggiate dalle chiusure

FABRIANO  - Un contributo pari a un milione di euro a sostegno delle attività economiche del territorio in difficoltà, finanziato con l’avanzo di amministrazione in fase di presentazione del bilancio comunale: è quanto ha messo a disposizione l’amministrazione comunale di Fabriano, su spinta di Confartigianato, Cna e Confcommercio, che avevano chiesto con forza lo stanziamento di aiuti per le imprese e che hanno incontrato, recentemente, la Giunta fabrianese. L’auspicio è quello di tornare a lavorare come si deve visto che anche i saldi non sono andati bene e si rischia, causa pandemia, la chiusura di diverse attività con almeno 4-5 negozi che potrebbero chiudere a breve visto il periodo nero, che dura ormai da più di un anno, per il settore.

LEGGI ANCHE;

Ristori aprile: tasse rinviate e altri 30 miliardi di sostegni, anche per gli affitti dei negozi. Ecco a chi andranno

 


Adesso il presidente di Confcommercio, Mauro Bartolozzi, si appella agli amministratori: «Siamo pronti a collaborare per accelerare i tempi». Quello messo a punto dall’Ente comunale è stato definito, dall’associazione di categoria, «un intervento positivo a favore delle imprese locali del commercio e dell’artigianato». Confcommercio Marche Centrali, infatti, plaude al provvedimento che l’Amministrazione comunale vuole varare per sostenere le aziende locali in sofferenza per le restrizioni dovute alle chiusure per la pandemia. 


«Il progetto disposto dal sindaco di Fabriano, Santarelli – spiega Bartolozzi, Presidente della delegazione di Fabriano di Confcommercio Marche Centrali – prevede un intervento che contempla uno sconto sulla Tari tra il 20 e il 60% e un impegno sui ristori, per una cifra di un milione di euro, che verranno assegnati alle attività economiche che hanno subìto gli effetti devastanti dell’emergenza da Covid-19. Sono certo che si cercherà di velocizzare il più possibile le procedure per agire in fretta in favore delle imprese che sono in piena sofferenza». La tabella di marcia prevede l’individuazione delle categorie più colpite che necessitano di sostegni concreti, assieme a modalità e tempi certi per l’erogazione. Intanto si guarda al futuro con la pianificazione di alcuni eventi, pandemia permettendo, tra questi la mostra su Allegretto Nuzi e il festival Remake.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA