Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Insegnanti e alunni contagiati, chiusa la scuola Collodi: cento bambini in Dad

Insegnanti e alunni contagiati, chiusa la scuola Collodi: cento bambini in Dad
Insegnanti e alunni contagiati, chiusa la scuola Collodi: cento bambini in Dad
di Marco Antonini
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Dicembre 2021, 09:05

FABRIANO - Alcuni alunni e diversi docenti della scuola primaria Collodi (quartiere Piano) di Fabriano, Istituto comprensivo Imondi Romagnoli, sono risultati positivi al covid-19 e da ieri mattina il dirigente scolastico, Antonello Gaspari, ha disposto l’attivazione della didattica a distanza per tutta la scuola. Coinvolti un centinaio di alunni, dalla prima alla quinta. Il provvedimento è nato a seguito della positività accertata al Coronavirus in almeno due classi, sia di alunni che di diversi docenti.

Supplenze brevi

Il preside ha avuto oggettive difficoltà a far fronte alla copertura di didattica per le altre classi attraverso supplenze brevi. Da qui, dunque, la decisione di chiudere l’intero plesso scolastico e di attivare la didattica a distanza per tutti: una misura preventiva anche per evitare che il potenziale focolaio possa ulteriormente espandersi. «Presumibilmente è in atto un focolaio che potrebbe continuare a generare nuovi contagi - si legge nella comunicazione del dirigente, Gaspari - e seguendo il principio di massima precauzione, è stato disposto fino all’11 dicembre che tutte le classi della primaria effettuino le lezioni a distanza». Una volta effettuato il periodo di isolamento è previsto il tampone, prima del rientro in classe, la settimana prossima, su disposizione dei sanitari del Servizio Igiene e Sanità pubblica impegnati nel tracciamento dei casi e nelle vaccinazioni che hanno avuto un notevole impulso, soprattutto negli ultimi giorni.

Senza prenotazioni

Oggi, infatti, è prevista la prima delle due aperture straordinarie, senza prenotazione, riservata ai residenti di Fabriano, Sassoferrato, Genga, Cerreto D’Esi, Serra San Quirico, al Punto Vaccinale sito al Centro Commerciale il Gentile via Gigli a Fabriano, quartiere Santa Maria. Orario: dalle 9 alle 15 e dalle 16 alle 22. Medici e operatori sanitari sono presenti per l’effettuazione delle vaccinazioni a tutte le fasce di età già autorizzate con un limite dato dalla disponibilità del centro vaccinale (20 all’ora). «A seguito delle numerose richieste pervenute a Fabriano per le vaccinazioni e in attesa che la Protezione Civile individui un centro di dimensioni maggiori che consentirà l’aumento delle prenotazioni, si è optato per due giornate open-day, l’8 dicembre (oggi, ndr) e l’11 dicembre» comunica, in una nota, Area Vasta 2. Ci si potrà presentare con accesso libero. Nell’Ambito 10, intanto, secondo il sito della Regione, ci sono 197 persone in isolamento (111 a Fabriano a cui aggiungere le classi della Collodi in dad da ieri, 38 a Sassoferrato, 39 a Serra San Quirico, 3 a Cerreto d’Esi e 6 a Genga) di cui 53 attualmente positivi (28 a Fabriano,, 3 a Genga, 7 a Sassoferrato e ben 15 a Serra San Quirico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA