Acquistano due barboncini e alcuni attrezzi ma gli ordini su internet sono un bluff: scattano otto denunce

Sabato 16 Ottobre 2021 di Marco Antonini
Acquistano due barboncini e alcuni attrezzi ma gli ordini su internet sono un bluff: scattano otto denunce

FABRIANO   - Otto denunciati dal commissariato di Fabriano per truffe online scoperte dagli agenti negli ultimi mesi. Acquista tramite pc due cuccioli di razza barboncino per 1.800 euro, ma i cagnolini non le sono mai stati consegnati. Ordina online, pensando di aver fatto un affare all’insegna del massimo risparmio, numerosi attrezzi agricoli per un valore complessivo pari a 10mila euro. Ma, anche in questo caso, della merce nessuna traccia. Sono solo due delle diverse truffe online scoperte dai poliziotti del commissariato di Fabriano nel corso degli ultimi mesi dopo lunghe indagini. 

 

Sono stati, infatti, individuati e denunciati i responsabili di entrambe le truffe. Nel primo caso a dover rispondere innanzi al giudice sono due giovani, un uomo e una donna, di circa 20 anni, residenti a Caserta. Nel secondo caso deferiti sempre una donna e un uomo, di mezza età, residenti a Desenzano del Garda e a Spello. Tre i mesi di lavoro: gli agenti sono però riusciti a risalire ai responsabili di numerose truffe online, ben otto le persone che, in tutto, sono state deferite in questi ultimi mesi a seguito di denunce presentate da fabrianesi truffati per acquisti online. In quattro casi, le vittime avevano speso fra i 50 e i 150 euro. Ma, in due episodi particolari, l’esborso di denaro è stato molto più consistente. 

Una giovane fabrianese si è imbattuta in un annuncio riguardante la vendita di cuccioli di barboncino. Ha trattato per l’acquisto di due esemplari a 1.800 euro. Effettuato il pagamento su una carta prepagata, ha atteso invano la consegna. Dopo alcuni giorni si è rivolta alla Polizia di Fabriano che è risalita ai responsabili: denunciati due ventenni residenti a Caserta. Il secondo episodio, invece, ha visto come vittima un ragazzo di Fabriano che ha acquistato online un attrezzo agricolo “trincia argini” per un valore di 500 euro. Fra la vittima e il truffatore è iniziata una rapida conversazione via mail con il venditore che ha proposto al fabrianese l’acquisto di altri attrezzi agricoli a prezzi concorrenziali, assicurando un ulteriore sconto nel caso di conferma immediata.

Complessivamente, con più bonifici, il giovane fabrianese è arrivato ad acquistare attrezzi e materiali agricoli per un valore pari a 10mila euro. La consegna unica, però, non è mai arrivata. Così si è presentato negli uffici della Polizia, in via Dante, per sporgere denuncia. I poliziotti sono riusciti a risalire ai responsabili che sono stati denunciati. Si tratta di una donna e un uomo residenti a Desenzano del Garda e a Spello. L’appello delle forze dell’ordine è quello di prestare la massima attenzione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA