Ex primario di Fisiatria trovato morto
in casa: l'ha stroncato un malore

Ex primario di Fisiatria
trovato morto ​in casa:
l'ha stroncato un malore
SENIGALLIA à E’ morto il dottore Giovanni Saveriano, ex primario di Fisiatria. Aveva 78 anni. Il decesso è avvenuto nella sua abitazione di via Pierelli, nel quartiere residenziale del Vivere Verde, tra martedì e mercoledì per cause naturali. E’ stata la moglie a trovarlo esanime sul letto nella tarda mattinata di mercoledì. Rientrava da Bologna dove si era recata il giorno prima a trovare la figlia. Così ha riferito ai soccorritori intervenuti, sconvolta per l’accaduto. E’ stata la moglie a chiamare i carabinieri e poi il 118 che sul posto ha inviato un’ambulanza. Per il noto medico però non c’era più nulla da fare. Era morto probabilmente a causa di un malore. Il medico che ne ha constatato il decesso ha accertato la morte per cause naturali. E’ stato trovato seduto sul letto. Non si sa se sia morto la mattina stessa o il giorno prima. I militari hanno confortato la donna disperata per la morte del coniuge. Uno choc anche per il vicinato. «Sono molto dispiaciuto per l’accaduto – commenta il consigliere comunale Maurizio Perini, vicino di casa del dottore Saveriano – era una persona gentile e dai modi estremamente garbati».

L’ex primario era il vicino di casa ideale. Mai un rumore molesto, mai una discussione. Molto riservato ma se qualcuno aveva bisogno non faceva mai mancare il suo aiuto. I residenti del condominio ieri non si capacitavano. Nessuno l’ha sentito chiedere aiuto, in caso contrario sarebbero accorsi. Non hanno avvertito rumori, nulla di strano. Se n’è andato in punta dei piedi, senza disturbare, proprio come aveva vissuto tutta la sua vita cercando di andare d’accordo con tutti e riuscendoci bene. Non si era mai lamentato nemmeno alle riunioni condominiali. Sempre accomodante. Lo stesso atteggiamento che aveva tenuto in ospedale dove fino al 2007, anno del pensionamento, aveva diretto come primario la Fisiatria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 10 Maggio 2019, 03:20 - Ultimo aggiornamento: 10-05-2019 10:40

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO