E' morto Eugenio Duca, l'onorevole pasionario della politica e grande conoscitore delle infrastrutture. Aveva 71 anni

Martedì 5 Ottobre 2021
Eugenio Duca

ANCONA - Il mondo della politica anconetana è in lutto. Eugenio Duca, onorevole più volte eletto in parlamento con Pds e Ds, straordinario conoscitore del mondo delle infrastrutture anconetane e regionali, è morto questa mattina a 71 anni. Duca si trovava nell’abitazione della figlia dove stava seguendo dei lavori, si è seduto sul divano ed è morto per un infarto. Aveva seguito fino a ieri sera l’andamento delle elezioni per la sua passione per la politica e questa mattina si era alzato come tutti i giorni sentendosi soltanto un po’ debole. Intorno alle 9.45 il malore che lo ha sottratto a una storia di grande impegno civile e a un mondo, quello della politica, senza colori, che gli può riconoscere solamente uno straordinario impegno  per la sua città e per i tantissimi settori che rappresentava: in primis quello dei ferrovieri e poi quello del porto. Da ricordare le sue battaglie contro l'imprenditore Edoardo Longarini per il piano di ricostruzione di Ancona e l'impegno per il porto di Ancona.

Dopo l'impegno sindacale tra i ferrovieri negli anni '70, aveva fatto parte della Commissione permanente marittima della Camera di Commercio ('78-'83). Dal 1983 al 1997 è stato consigliere comunale ad Ancona. Nel 1994 è stato eletto alla Camera dei deputati Alleanza dei Progressisti nel collegio di Ancona, confermato anche alle politiche del 1996 e del 2001 con l'Ulivo. E' stato responsabile nazionale dei Ds del settore dell'economia marittima portuale, facendo parte del consiglio nazionale del partito, fino al congresso del 2007. In seguito ha aderito a Sel e alle elezioni amministrative del 2009 si è presentato come candidato sindaco di Ancona sostenuto da Sinistra-per Ancona. 

 

Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre, 07:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA