Droga e munizioni in casa, arrestato pusher 35enne di Falconara "incastrato" dal suo tenore di vita elevato

Droga e munizioni in casa, arrestato pusher 35enne di Falconara "incastrato" dal suo tenore di vita elevato
Droga e munizioni in casa, arrestato pusher 35enne di Falconara "incastrato" dal suo tenore di vita elevato
2 Minuti di Lettura
Domenica 4 Dicembre 2022, 12:44 - Ultimo aggiornamento: 15:56

FALCONARA  - L'hanno sorpreso con droga e munizioni in casa. Arrestato, a Falconara Marittima, un 35enne per detenzione di droga ai fini di spaccio. Erano giorni che i Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima studiavano i suoi spostamenti, le sue abitudini e le sue frequentazioni; il suo precedente penale per la violazione della normativa sugli stupefacenti, risalente a undici anni fa, accompagnato dal suo attuale tenore di vita, hanno avvalorato sempre di più i sospetti dei Carabinieri che hanno approfondito l'attività investigativa.

Nativo di Castelferretti


Un uomo trentacinquenne, nativo della Frazione Castelferretti ma abitante in un comune limitrofo, è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dei tipi hashish e marijuana. Il pomeriggio di venerdì scorso, dopo un'attenta osservazione, i Carabinieri della Tenenza hanno intuito che proprio quello era il momento propizio per intervenire; quindi, dopo averlo fermato in strada, hanno perquisito la sua abitazione. Sono state rinvenute sette dosi tra hashish e marijuana per un peso complessivo di 80 grammi circa, oltre a materiale da taglio e 800 euro circa in contanti, denaro da egli custodito sulla sua persona.

Tre munizioni calibro 9X21


Oltre alla droga l'arrestato custodiva in casa, senza fornire alcuna giustificazione, tre munizioni calibro 9x21, senza essere in possesso del titolo di polizia autorizzativo per la loro detenzione.
L'uomo, colto nella flagranza del reato, dopo le formalità di rito veniva sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione di residenza. Nella mattinata di sabato, nel corso del processo per direttissima svoltosi presso il Tribunale di Ancona, il Giudice ha convalidato il suo arresto, disponendone l'immediata liberazione e la sua sottoposizione alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA