Il dolore della Cri di Senigallia, il presidente Marconi: «Comitato sgomento e commozione. Vicinanza ai familiari». Il dolore del ministro Schillaci

Il dolore della Cri di Senigallia, il presidente Marconi: «Comitato sgomento e commozione. Vicinanza ai familiari»
Il dolore della Cri di Senigallia, il presidente Marconi: «Comitato sgomento e commozione. Vicinanza ai familiari»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Novembre 2022, 18:28

SENIGALLIA - Croce Rossa di Senigallia in lutto per la morte del giovane autista Simone Sartini, morto in servizio. «Nella giornata odierna, a seguito di un gravissimo incidente avvenuto nei pressi del casello autostradale di Ancona Nord, è rimasta coinvolta un’ambulanza della Croce Rossa Italiana Comitato territoriale di Senigallia - rimarca in una note la Cri di Senigallia - L’autista, un giovane di ventisette anni dipendente del comitato, ha perso la vita, mentre il secondo componente di equipaggio è ricoverato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Regionale di Torrette e le sue condizioni risultano stabili. Il paziente trasportato nel mezzo è   purtroppo deceduto a seguito dell’incidente».

Il cordoglio

Il presidente Andrea Marconi «ha subito informato della tragedia tutto il personale di Comitato; in tanti si sono recati in sede manifestando sgomento e forte commozione. Messaggi di cordoglio sono arrivati dal presidente Nazionale Francesco Rocca, dal presidente Regionale  Andrea Galvagno, da molti presidenti dei Comitati Territoriali e di fuori regione,  così come da numerose altre associazioni di volontariato».

Il dolore

«Il Consiglio direttivo, i volontari e dipendenti hanno espresso la loro vicinanza alle famiglie dei propri colleghi coinvolti e del paziente – ha dichiarato il presidente di Croce Rossa Senigallia Andrea Marconi – Voglio ringraziare la comunità cittadina per essersi stretta attorno al nostro Comitato in questo momento di grande sofferenza».

Il ministro Schillaci: «Vicinanza ai familiari»

«Desidero esprimere profondo cordoglio per la tragica morte dell'autista della Croce Rossa e del paziente a bordo dell'ambulanza CRI travolta e schiacciata da un Tir a Senigallia. In questo momento di dolore rivolgo la mia vicinanza ai familiari delle vittime, ai feriti, tra i quali uno grave, e a tutta la comunità dei volontari della Croce Rossa Italiana». Lo ha affermato il Ministro della Salute, Orazio Schillaci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA