Covid, in ansia per Gennaro Pieralisi: l’imprenditore ricoverato in ospedale. Le sue condizioni sono serie

Lunedì 26 Ottobre 2020 di Edoardo Danieli
Gennaro Pieralisi

JESI  - Gennaro Pieralisi ricoverato in ospedale a causa del Covid, le sue condizioni sono serie ma non sarebbe in pericolo di vita. La notizia è trapelata ieri pomeriggio a Jesi e si è poi estesa in un battibaleno in tutta la provincia: unanime il coro di vicinanza e di auguri nei confronti dell’Ingegnere, come molti lo chiamano.

 

LEGGI ANCHE:

Covid, contagiato Francesco Merloni: positivi anche la moglie e il figlio. Tutta la famiglia da pochi giorni era tornata da Porto Cervo

 

È il secondo grande imprenditore della provincia di Ancona a fare i conti con la pandemia: il primo è stato Francesco Merloni contagiato alla fine di agosto che, dopo un periodo di ricovero in ospedale, è ufficialmente guarito pochi giorni fa, alla luce dell’esito del secondo tampone negativo.

Pieralisi, 82 anni, è il presidente del grande gruppo industriale che da Jesi si è allargato in tutto il mondo. L’imprenditore ha scoperto di essere positivo poco prima di un intervento chirurgico cui doveva essere sottoposto, preceduto, come è prassi, da un tampone. Che ha dato esito positivo, con la conseguente necessità di tenere monitorato lo stato di salute. Sulle prime le sue condizioni non hanno destato particolari preoccupazioni, poi c’è stato un peggioramento con il ricovero all’ospedale di Pesaro. Si tratta di una precauzione dovuta anche all’età del paziente. 


Impossibile dire dove sia scattato il contagio dal momento che, a quanto trapela dallo stretto riserbo su cui tutta la vicenda è tenuta, l’Ingegnere avrebbe preso tutte le precauzioni necessarie in questo periodo, conducendo una vita molto ritirata. Anche in questo caso, come è prassi, dopo la scoperta della positività del tampone, è scattata la profilassi per tutte le persone che sono venute a contatto con lui.


L’auspicio è che la forte tempra dell’imprenditore possa reagire al meglio e che Pieralisi possa presto essere dimesso per terminare la convalescenza a casa, come è accaduto per Merloni. Il presidente dell’Ariston, 95 anni, è uscito dall’ospedale di Torrette il 26 settembre ed è stato giudicato guarito quasi un mese dopo, il 23 ottobre. Un periodo, passata la fase del ricovero, trascorso in isolamento nella sua villa di Collegiglioni. Un periodo piuttosto lungo che testimonia quanto il virus possa essere difficile da estirpare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA