Il virus circola ancora tra i bambini: quarantena e Dad per due classi delle Elementari

Sabato 2 Ottobre 2021 di Claudio Comirato
Il virus circola ancora tra i bambini: quarantena e Dad per due classi delle Elementari

ANCONA - Il coronavirus continua a circolare tra bambini e ragazzi in età scolastica e inevitabilmente scattano quarantene e Dad. È toccato alle scuole elementari Domenico Savio in via Torresi dove la dirigente ha dovuto assumere questo provvedimento a causa di due casi di positività al Covid 19.

Terza dose di vaccino nelle Rsa e agli over 80: le prenotazioni si possono fare da lunedì

 

Quarantena obbligata per due classi, una prima ed una terza, che sono tornate in Dad da qualche giorno, come conferma l’Assessore alle Politiche educative del Comune di Ancona Tiziana Borini: «Il provvedimento è stato preso a scopo precauzionale anche se al momento non si segnalano altri casi di contagio per contatto con gli scolari positivi. Da quando sono iniziate le lezioni questi sono i primi due casi che interessano la popolazione scolastica anconetana dalla materna alle scuole medie. Ci aspettavamo che prima o poi arrivasse un caso e puntualmente si è verificato anche se nelle scorsa settimana avevamo avuto una segnalazione in tal senso anche al nido Stella e Stelline di Monte Dago. Il periodo di isolamento è stato archiviato, i piccoli sono tornati al nido anche per il fatto che i tamponi sono risultati tutti negativi».

Le regole

Le classi delle Savio sono finite in didattica a distanza in blocco, ma tra breve potrebbero cambiare le regole per le quarantene a scuola: «In questi giorni- puntualizza la Borini – stanno uscendo una serie di decreti che interessano il mondo della scuola cosi come non mancano le integrazioni ministeriali. Per quello che riguarda proprio la scuola l’idea che sta prendendo forma è quella della modalità aerea ovvero in caso di presenza di un soggetto positivo al Covid andrà in isolamento solo ed esclusivamente quei compagni di classe che siedono nello stesso banco e quelli nella postazione attigua. Cosi facendo buona parte della classe potrà rimanere a scuola in presenza il resto invece ma stiamo parlando di un numero piuttosto esiguo dovrà seguire le lezioni tramite la didattica a distanza per un periodo di 7 giorni”.

Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre, 12:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA