Tre marchigiani sull'aereo partito da Roma e bloccato alle Mauritius per paura del contagio

Lunedì 24 Febbraio 2020
Tre marchigiani sull'aereo partito da Roma e bloccato alle Mauritius per paura del contagio

Sul volo Alitalia bloccato in aeroporto alle Mauritius, partito da Roma, ci sono tre anconetani, due adulti e una bambina. Si tratta di un manager e una dottoressa con la figlia. Il volo è stato bloccato in aeroporto dalle autorità locali dopo lo sbarco. Ai passeggeri sarebbe stato chiesto di accettare un periodo di quarantena oppure di rientrare subito in Italia.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, un caso sospetto. La Regione Marche vuole chiudere scuole e università e vietare le manifestazioni pubbliche. Ma Conte blocca tutto

Al momento stanno permettendo lo sbarco solo ai passeggeri provenienti dalle zone non a rischio, mentre gli altri restano dentro l'aereo: a bordo del volo ci sono circa 300 persone. Sono una settantina i passeggeri ai quali non è stato permesso lo sbarco. «La Farnesina sta seguendo sin dalle prime battute la vicenda dell'aereo italiano bloccato a Mauritius, in contatto costante con la compagnia aerea Alitalia e con l'Ambasciata a Pretoria, competente per l'area, al fine di assicurare la massima assistenza agli italiani a bordo», ha riferito il ministero degli Esteri in una nota.

LEGGI ANCHE: Tornano da un viaggio in Cina, i connazionali li chiudono in casa per dieci giorni

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA